18 novembre 2019

Conegliano

«GRAVE PERICOLO ALLO SVINCOLO DI CONEGLIANO TRA L'A27 E L'A28»

Lo denunciano gli autotrasportatori di Confartigianato Marca Trevigiana

| commenti | (16) |

| commenti | (16) |

CONEGLIANO - Dall’apertura dei nuovi svincoli del casello autostradale di Conegliano gli autotrasportatori di Confartigianato Marca Trevigiana lamentano la costante situazione di pericolo che quotidianamente vivono quando devono immettersi in direzione, Treviso-Venezia.

"Chi - sottolinea una nota dell'associazione di categoria - infatti entra al casello autostradale di Conegliano si trova, dopo alcune centinaia di metri, a dover dare la precedenza a destra, ai mezzi che arrivano dall’autostrada A28 e procedono nella stessa direzione. A causa dell’angolazione della strada all’incrocio dei due svincoli, la visibilità a destra dal lato della guida, soprattutto per i mezzi pesanti, è precaria se non addirittura nulla. Questa situazione fa si che molto spesso auto e camion si trovino affiancati dai mezzi in arrivo dalla A28, in condizione di grave pericolo".

La proposta della categoria autotrasporto merci di Confartigianato Marca Trevigiana, che già si è attivata per sensibilizzare le società Autovie Venete e Autostrade per l’Italia, è quella di valutare lo spostamento della segnaletica "dare precedenza" sulla corsia di chi arriva da Pordenone che, essendo più elevata, offre una visualità più ampia e permette così di rallentare in sicurezza, evitando pericoli per automobilisti e autotrasportatori.

"Il rischio che si corre non modificando la segnaletica - fa notare Confartigianato Marca Trevigiana - è quello di gravi incidenti con possibile perdita di vite umane".

 

 

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

immagine della news

09/08/2018

Schianto sull'A27: aperto un fascicolo

Gli inquirenti stanno ricostruendo le cause, la dinamica e le conseguenti responsabilità del tremendo schianto di lunedì allo svincolo col Passante autostradale di Mestre

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×