09 dicembre 2019

Oderzo Motta

«Stafa libero? Una sconfitta»

Il capogruppo leghista dopo le notizie sulla possibile scarcerazione di Naim Stafa

commenti |

commenti |

«Stafa libero? Una sconfitta»

GORGO AL MONTICANO - “Non voglio nemmeno pensare che una delle tre belve di Gorgo possa tornare in libertà. All’indomani del gravissimo fatto di Genova, dove un pericoloso pluriomicida è evaso e gira libero per il Paese, sarebbe l’ennesima sconfitta per il principio di Giustizia cui tutti vogliamo credere, nonostante a volte sia davvero difficile”.

 

Il capogruppo leghista in Regione Federico Caner interviene sulla possibile scarcerazione di Naim Stafa, uno dei tre individui che nell’agosto del 2007 massacrarono tra sofferenze indicibili i coniugi Guido e Lucia Pelliciardi, a Gorgo (Treviso).

 

“Se esistesse il buonsenso in questo Paese, il rischio di vederlo scarcerato non dovrebbe nemmeno essere considerato. Invece così non è, e l’eccesso di garantismo, di lungaggini, di attesa di una sentenza definitiva, rischia di causare l’ennesima dolorosa beffa per Daniele e la sua famiglia.

 

 

Mi vien da pensare allo sguardo beffardo di Stafa, il giorno della cattura, quando disse che sarebbe presto tornato in libertà. Mi auguro di non dovergli dare ragione, e che la Giustizia in un caso eclatante come questo possa essere esemplare e indiscutibile”.

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

immagine della news

22/08/2017

Dieci anni fa il massacro di Gorgo

Lunedì sera messa per ricordare Guido e Lucia Pelliciardi: furono torturati e uccisi il il 21 agosto 2007. Don Battistella: "La cicatrice resta, la ferita può rimarginarsi"

immagine della news

27/01/2015

Daniele Pelliciardi sindaco?

Il figlio di Guido Pelliciardi e Lucia Comin, trucidati a Villa Durante a Gorgo nel 2007, ci sta pensando

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×