21 novembre 2019

Vittorio Veneto

«VITTORIESI: FATE PIÙ FIGLI»

Dal 1° gennaio la popolazione è scesa sotto i 29mila abitanti, toccando quota 28.964

Claudia Borsoi | commenti | (9) |

Claudia Borsoi | commenti | (9) |

VITTORIO VENETO - Cala la popolazione vittoriese che ritorna a toccare numeri che non vedeva da oltre dieci anni. Il 1° gennaio 2011 l'anagrafe cittadini contava 28.964 residenti (13.875 maschi e 15.179 donne - nel 2010 erano 29.210), scendendo così sotto la quota dei 29mila abitanti, numero che ci riporta ai livelli del 1999.

Fate, dunque, vittoriesi più figli: è questo l'invito del vicesindaco, nonchè assessore agli Affari Demografici Giuseppe Maso che fa suo quanto, non molto tempo fa, fu detto da Giancarlo Gentilini. «Mi associo all'invito fatto dal collega vicesindaco di Treviso ai trevigiani e - aggiunge Maso che di figli ne ha due, la più piccola nata lo scorso 7 ottobre -  faccio mio l'invito ai vittoriesi di fare più bambini».

Un calo della popolazione che però non interessa solo Vittorio Veneto, ma che abbraccia l'intera penisola italiana.

«Analizzando i dati Istat della popolazione residente - continua il vicesindaco Maso (in foto a lato) - si evidenzia come il ritorno sotto la soglia dei 29 mila abitanti sia dovuto alla crisi economica che ha comportato un maggior numero di emigrazione, soprattutto straniera che non trovando posto di lavoro in zona fa ritorno al proprio paese. Questo è un dato che avevo constatato nel corso dell’anno 2010 ai servizi sociali, dove tanti stranieri rimasti senza lavoro preferiscono ritornare al paese di origine, dove il costo della vita è minore e più sostenibile. Il tutto in attesa in futuro di fare ritorno in Italia».

Stazionario, rispetto al 2010, il numero dei cittadini stranieri residenti a Vittorio Veneto (2.950).

I nati nel 2010 sono stati 207 (104 maschietti e 103 femminucce), mentre i morti 364 (163 uomini e 201 donne).

 



Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×