18/09/2018parz nuvoloso

19/09/2018quasi sereno

20/09/2018sereno

18 settembre 2018

‘na toeta per Solidarietà: da trent’anni nel cuore dei trevigiani

Categoria: Persone - Tags: Cooperativa Solidarietà, Villaggio Solidale, Topinambur, Inclusione, Arte

immagine dell'autore

Valentina Piovesan | commenti |

Il 7 aprile, alla presenza di ospiti di spicco della cultura, della società e della politica della Marca, si è tenuta l’inaugurazione della XXVI edizione della mostra collettiva di pittura e scultura na toeta per Solidarietà, visitabile fino al 17 aprile presso il chiostro della Chiesa di San Francesco, a Treviso (successivamente le opere saranno accessibili attraverso una mostra permanente presso il Villaggio Solidale, sito a Santa Bona, sempre a Treviso).

 

Solidarietà è una cooperativa sociale nata nel 1982 dalla scelta di vita di alcune famiglie, allo scopo di creare una comunità solidale e accogliente nei confronti delle persone svantaggiate, che attualmente gestisce due comunità alloggio per persone adulte con disabilità e alcuni centri diurni dove sono stati sviluppati diversi laboratori (Assemblaggio, Fotocomposizione e Tipografia, Terra, Maglieria, Pittura su stoffa, Cucito e Ceramica), nei quali vengono realizzati prodotti e semilavorati per aziende o privati (chiunque sia interessato può visitare i laboratori per vedere e acquistare i prodotti artigianali in vendita).

 

L’evento principale che caratterizza l'attività di Solidarietà è la Festa della Fragola, giunta alla 34° edizione, appuntamento annuale in cui la Cooperativa apre i propri spazi ai visitatori mediante incontri, dibattiti, poesia, musica, teatro e pittura: l’edizione 2018 sarà fruibile fino al 4 maggio presso il Palafragola di Monigo (Treviso).

 

na toeta per Solidarietà è l’evento che tradizionalmente dà il via a La Festa della Fragola e la sua storia è trentennale: nata come ex tempore di pittura che raggiungeva la sua acme con un pranzo a cui partecipavano artisti, soci e ospiti della cooperativa, si trasformò nel corso degli anni in una mostra di pittura su “tajer”, ospitata dalla storica Osteria Arman.

 

Successivamente si passò alla “toeta”, la tavoletta di legno 30X40 cm che è ancora oggi l’emblema della mostra.

 

Ogni anno gli artisti partecipanti, un centinaio circa, offrono le proprie "toete", acquistabili mediante un contributo che si attesta sui 100 Euro (cornice inclusa), non relazionato al valore delle opere stesse sul mercato dell’arte e a questo proposito non sarà superfluo ricordare la presenza di artisti del calibro di Giorgio Casarin (Personaggio e paesaggio), Sandro Chinellato (Casa Parise), Luigi Danesin (Paesaggio), Giorgio Favaro (Paesaggio sul Sile), Giò Ferrante (Autunno) e Walter Marin (Prigione), solo per citarne alcuni.

 

Questo obolo simbolico è tuttavia di vitale importanza perché i proventi della mostra sono destinati alla realizzazione di nuovi progetti dedicati alle persone diversamente abili.

 

Il ricavato delle ultime edizioni è stato utilizzato per la realizzazione di alcuni progetti presso il Villaggio Solidale, un’esperienza di housing sociale in Via Fossaggera, a Treviso, costituito dalla comunità Insieme a Noi, un progetto pionieristico che vede la compresenza di diverse realtà: Famiglie accoglienti, un Centro Studi Famiglia e lo sportello Orienta Famiglie, la ludoteca La Casa Dei Colori, l’ostello Gelsomino, un appartamento per le autonomie, senza scordare i centri estivi.

 

Fondamentali i 4 ettari che forniscono prodotti di stagione (l’offerta orticola viene integrata con altre produzioni locali privilegiando, dove possibile, la filiera corta e la fornitura diretta da produttori di fiducia).

 

Attualmente i prodotti ottenuti approvigionano tre comunità alloggio per disabili e una casa di riposo, senza dimenticare il servizio di consegna a domicilio: la cassetta di frutta e verdura viene recapitata presso l’abitazione o il luogo di lavoro degli acquirenti.

 

Per chi lo desiderasse è inoltre possibile acquistare i prodotti in loco presso Topinambur s.c.a.s., Società Cooperativa Agricola Sociale.

 

Se siete promotori dell’integrazione delle persone con disabilità senza pietismi, dell'impegno sociale, del talento, della cultura, questa è la manifestazione che fa per voi.

 

Per quel che mi riguarda ho fornito il mio modestissimo contributo attraverso l’opera Lago Fedaia, solo una goccia nel mare della creatività in esposizione (a tal proposito non perdetevi Rovine romane Libia, realizzata col pirografo).

 

Treviso è la città in cui l’esperienza artistica si fa talmente grande da superare ogni barriera e qualunque confine poiché il genio creativo serba memoria della diversità. Siate immensi anche voi, siate partecipi e sostenitori di questo storico, luminoso progetto, che è più di un’idea: è inclusione, è arte, è vita.

 

 

 

'na toeta per Solidarietà    Mostra di Pittura, dal 7 al 17 aprile 2018 presso il chiostro della Chiesa di San Francesco a Treviso (tutti i giorni, ore 15.00-18:30); successivamente fruibile presso il Villaggio Solidale in Via Fossaggera 4/D a Santa Bona (Treviso);

 

34° Festa della Fragola    Dal 7 aprile al 4 maggio 2018 presso il Palafragola in Via 33° Reggimento Artiglieria 24 di Monigo (Treviso);

 

Villaggio Solidale    Via Fossaggera 4/D, Santa Bona (Treviso);

 

Topinambur s.c.a.s., Società Cooperativa Agricola Sociale    Via 33° Reggimento Artiglieria 24, Monigo (Treviso);

 

Tipografia    Via 33° Reggimento Artiglieria 24, Monigo (Treviso).

 

 



Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.942

Anno XXXVII n° 16 / 13 settembre 2018

NATI E ABBANDONATI

Abbandonare gli animali, in Italia, è un reato. Eppure qualcuno ogni giorno lo fa. La storia di Mister Frog e di chi si prende cura di lui e altri mille cani e gatti rimasti senza famiglia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×