21/11/2018variabile

22/11/2018nuvoloso

23/11/2018possibili piovaschi

21 novembre 2018

Montebelluna

“Il campo nomadi di via Feltrina? Una bomba ad orologeria”

Alternativa Giusta ponte l’accento sulla sicurezza nella zona

commenti |

MONTEBELLUNA – “Quali attività di controllo e di verifica sta svolgendo l’Amministrazione presso il campo nomadi (stanziale) in via Feltrina? Un campo nomadi sempre più affollato (fanno figli, si sa), di roulotte e di persone, un concentrato di individui privo di controlli sanitari, moltissimi minori lasciati a se stessi, senza servizi igienici, senza un ciclo scolastico continuo, alcuni degli adulti con attività losche: cosa sta facendo l’Amministrazione?”.

 

A chiederlo è il gruppo consiliare L’Alternativa Giusta, in un post pubblicato sulla propria pagina Facebook in cui si parla di sicurezza. “È evidente – prosegue - anche al più sprovveduto dei cittadini che, per esempio, in questo caso siamo di fronte ad una bomba ad orologeria: è sano, per esempio, tenere in un campo, tutti in promiscuità, una settantina di persone e volgere lo sguardo da un'altra parte?”.

 

“La sicurezza – chiude il post - è una questione troppo seria e difficile da affrontare: servono persone preparate non seminatori di zizzania, è necessario che la “politica” faccia un passo indietro, gli urlatori spengano i megafoni, gli amministratori qualche volta non cavalchino tigri ormai sciancate, raccolgano le necessità dal territorio, si confrontino con le forze dell’ordine, si facciano dire cosa serve, cosa è necessario. Il gioco delle ‘colpe’ ha stufato. Assumiamoci responsabilità”. Area degli allegati

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×