16 settembre 2019

Vittorio Veneto

“IL MIO PROGRAMMA PREVEDE IL RECUPERO URBANISTICO DEL CENTRO DI SAN GIACOMO”

Giorgio De Bastiani ribatte alla lettera aperta indirizzatagli da Alessandro De Bastiani

| commenti | (12) |

| commenti | (12) |

Vittorio Veneto – Alessandro De Bastiani, candidato nella lista “Costa Sindaco”, ha indirizzato una lettera aperta a Giorgio De Bastiani, candidato sindaco della coalizione di centro-destra, sostenuto dalla lista “Giorgio De Bastiani Sindaco”, da “Vittorio Vive - Lista Da Re”, dal Partito Socialista, dal Popolo delle Libertà e dall’Unione di Centro.

Alessandro De Bastiani riferisce la sua perplessità riguardo alla candidatura, in capo alla lista Giorgio De Bastiani Sindaco, di Giovanni Bassetto, presidente del quartiere di San Giacomo e convinto sostenitore del progetto di Scottà di cementificare il Brolo del Monastero di San Giacomo.

Vorrei capire se la presenza nella tua lista del Signor Bassetto vuole essere un segnale di condivisione al progetto di edificazione nel Brolo – specifica De Bastiani  - Diversamente non capisco come possa coesistere la volontà di difendere le ragioni del Monastero e la salvaguardia del Brolo con la presenza di un candidato che si è fortemente identificato con le ragioni opposte”.

“Rispondo ribaltando la domanda che mi è stata posta – dice Giorgio De Bastiani – Chiedo ad Alessandro De Bastiani se la presenza di De Vallier nella lista del Pd sia il segno di una condivisione delle sue tesi, che sono le stesse sostenute da Bassetto”.

“Appartenendo a una lista si sottoscrivono tutte le linee del programma di quella lista – continua De Bastiani - E il mio programma prevede il recupero urbanistico del centro di San Giacomo, preservando l’integrità funzionale e istituzionale del Monastero”.

Giorgio De Bastiani dichiara di non volere polemiche né strumentalizzazioni: “Io lavoro per il mio progetto e questa è la mia filosofia per il futuro. Credo che De Bastiani – conclude il candidato sindaco – si sarebbe dovuto informare meglio sulla situazione e non inviare una lettera aperta agli organi di stampa.  Se si fosse consultato con i sui colleghi di partito avrebbe scoperto che il Pd in consiglio comunale ha votato le stesse cose che sosteneva Bassetto”.

Nell’incipit della sua missiva, prima di affrontare la questione-monastero, Alessandro De Bastiani fa riferimento alle “parole indegne che vi sono state rivolte da quell’oscuro personaggio venuto da Treviso ad insultare i cittadini vittoriesi che si sono candidati alla guida della città” (si riferisce a Gentilini, il quale è intervenuto alla presentazione del candidato sindaco Da Re al bar Lux).

Giorgio De Bastiani prende le distanze:“E’ una sua posizione. Reputo i cittadini vittoriesi abbastanza intelligenti da dare il giusto peso a quelle parole”.

Cinzia Agrizzi

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo



L'elettore vittoriese che non si fa incantare dalla "trasparente" dicussione aperta, può trarre una semplice quanto efficace conclusione:
entrambi sospetti, entrambi scartati.
Avanti il prossimo!

Massimo B

segnala commento inopportuno

"il mio programma prevede il recupero urbanistico del centro di San Giacomo, preservando l’integrità funzionale e istituzionale del Monastero"

cioe' il piano snozzi? perche' anch'esso prevede il recupero urbanistico del centro di san giacomo ecc ecc.

ambigui fino in fondo eh?
il coraggio di schierarsi apertamente, questo sconosciuto.

segnala commento inopportuno

Alessandro De bastiani (PD) chiede informazioni ma:

Il segretario provinciale del Partito democratico Quarello nel suo comune ha fatto l'accordo con la lega e ci sarà da ridere (per non piangere) quando al secondo turno il PDb di Vittorio Veneto dovrà dare indicazione di voto tra i due candidati Sindaci che saranno al ballottaggio .
Nelle liste del PD vittoriese ci sono candidati che nel comitato di quartiere di San giacomo hanno sempre condiviso, votato e sostenuto le posizioni del comitato di quartiere con presidente Giovanni Bassetto (che evidentemente non sono quelle che dice Alessandro de Bastiani).
Le varianti urbanistiche relative a San Giacomo sono sempre state approvate anche dal Partito Democratico.

Evidentemente ormai a qualcuno non basta solo la scelta del PD di andare alle elezioni da solo pur sapendo che non sarebbero andato al Ballottaggio, ma sceglie di affondare tutto il partito pur di portarsi a casa un posto da consigliere comunale, sia pure di minoranza.

Probabilmente si contava sul fatto di andare al Ballottaggio pur sapendo che avrebbe poi vinto la Lega e l'arrivo di una Coalizione con Giorgo De Bastiani che ha rovesciato la situazione e avviato il cammino per una reale alternativa all'attuale malgoverno della citta, ha scombussolato i giochi facendo perdere la testa a quanti contavano su un risultato, si minoranza, ma sicuro

segnala commento inopportuno

Qualcuno dovrebbe scrivere che il piano Snozzi è chiuso in un cassetto e inutilizzabile per il vincolo della Sovrintendenza. E quindi non ci sarà alcuna edificazione, semplicemente perchè non si può. Evidentemente a suo tempo, nel 2003, si credeva il contrario. Risulta che nel brolo ci sarà solo un grande giardino. Insistere con queste fandonie non fa bene a nessuno. Sono stati soldi sprecati? Forse sì, visto che non si potrà fare niente, ma era solo un'idea che il quartiere aveva anche apprezzato, o qualcuno ha memoria corta?

segnala commento inopportuno

Che il consiglio diquartiere lo avesse apprezzato non ci sono dubbi visto l'appoggio dato dal suo presidente Bassetto alla operazione Scottà, che non sia possibile fare più niente nel brolo non è scontato visto che al TAR pende ancora il ricorso fatto dal comune nei confronti della soprintendenza.Per quanto riguarda i soldi spesi sono tanti,ma veramente tanti e tutti tolti dalle tasche dei vittoriesi

segnala commento inopportuno

Il candidato Sindaco Giorgio De Bastiani, referente per la coalizione delle liste civiche e di partito che lo sostengono, ha accettato sottoscritto il programma elaborato da Vittorio Vive. Per S. Giacomno il programma, peraltro già più volte presentato ed illustrato nella cartolina pubblicata, prevede la pedonalizzazione del centro di S. G. ed il rispetto integrale del monastero e la formazione di un'area di verde pubblico ad ovest dello stesso. Vittorio Vive, in caso di successo del candidato Giorgio De Bastiani, si farà garante che detto programma venga rispettato. Il programma completo è consultabile sul sito www.vittoriovive.it. Mario Da Re - capolista di Vittoriovive-lista Da Re

segnala commento inopportuno

da re chi? quello che ha fatto per mesi campagna elettorale come possibile candidato sindaco tuonando contro la maggioranza salvo poi presentarsi in lista con una formazione politica che in questi anni invece di stare all'opposizione ha partecipato al governo della citta'?

carramba, coerente e credibile fino in fondo!

segnala commento inopportuno

riqualificate la piazza di Meschio, grazie

segnala commento inopportuno

la riqualificazione è già in atto. Basta andare a guardare il progetto borgo meschio, i cui lavori sono iniziati da tempo. Il progetto prevede la ristrutturazione dell'ex casa di riposo e la riqualificazione della piazza, che strutturalmente è una delle più belle di Vittorio.

segnala commento inopportuno

Con un "piccolo problema", che da un centinaio di posto auto gran parte usate, ne rimarranno in superficie circa 30. Si parla della realizzazione di un parcheggio da realizzare sotto la piazza pubblica con circa 150-200 posti auto di cui ne rimarrebbero forse 30 aperti al pubblico, per di più a pagamento, il resto sarebbe ad uso del complesso che verrà ristrutturato.
Secondo questi numeri i parcheggi a disposizione del pubblico diventerebbero circa la metà, dando la possibilità di realizarre ad un privato i garage per il proprio complesso (aumentandone quindi il valore), sotto suolo pubblico. Va anche considerato che nel complesso ci saranno anche locali aperti al pubblico per cui ci sarà ulteriore bisogno di parcheggi. A me sembra che da questa riqualificazione ci siano dei grossi vantaggi per un'impresa privata e molti svantaggi per il pubblico. Qualcuno si è posto il problema di dove andranno a finire le auto se il sottosuolo verrà completamente o quasi usato a scopi privati? Consideriamo che già nelle strade limitrofe oggi ci sono già situazioni di pargheggio "selvaggio", magari questo fenomeno sarà destinato ad aumentare con notevoli disagi per chi abita in quella zona.
Il progetto è sicuramente interessante e la piazza merita di essere ripristinata in quanto tale, ma la cosa non deve essere fatta solo a vantaggio del privato ma anche considerando i problema di ogni giorno della gente che ci abita. Grazie e cordiali saluti a tutti.

segnala commento inopportuno

Egr. sig De Bastiani ( Quello sbagliato, ovvero Alessandro) , mi ero riproposto di non commentare la sua lettera , ma anche questa volta non me la sento di lasciar passare quanto afferma.

Il Monastero è servito a lei e a Villanova per remare contro alla lega in questi anni, una sorta di campagna elettorale durata alcuni anni, ma ora siamo alla resa dei conti, la demagogia e i sistemi poco convenzionali usati x la raccolta firme ora fanno parte del passato oltre alla farsa del "luogo del cuore " FAI... conosco bene anzi benissimo il problema S Giacomo, e forse proprio qui si vincono o si perdono le elezioni, certo il problema non vi compete visto che la battaglia si gioca fra De Bastiani (quello giusto) e Da Re.

E' chiaro che la discesa in campo di De Bastiani ( quello giusto) vi ha rotto le uova nel paniere in quanto ormai siete costretti alla medaglia di bronzo, vista l'astutezza che contradistingue da sempre la sinistra , ovvero la frammentazione.

Il suo problema non è piano Snozzi o no , ma l'ingresso in lista con Giorgio De Bastiani di Bassetto e altri candidati che fino a ieri sostenavano a sinistra il compianto Dan, ammetto che c'è stato un repentino trasformismo, ma alle elezioni amministrative si guardano più le persone che le direttive del partito e dunque ora non faccia uso dei suoi mezzi di comunicazione, una sorta di conflitto di interessi, per cercare di ragranellare qualche voto.

Guardi i suoi compagni di partito in lista e vedrà già da oggi che così non si potrà mai vincere.

Per quanto riguarda le parole di Gentilini .... pienamente condivisibili !!!

Willy

segnala commento inopportuno

Caro Willy
ancora una volta ti distingui per la mancanza di senso delle cose. Mi sembra che usi di più tu i mezzi di comunicazioni di De Bastiani che non A.De bastiani stesso.
Ti vorrei anche far notare che mentre la lettera aperta di A.De Bastiani è stata relegata sulla pagina delle lettere, la risposta di G.De Bastiani del giorno seguente è stata riportata con evidenza nella cronaca.
Il fatto poi che tu condivida le parole di Gentilini non mi sorprende visto che molti dei tuoi interventi su oggitreviso sono pieni di insulti nei confronti di quelle persone che,fortunatamente, non la pensano come te.

segnala commento inopportuno

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dossier

ELEZIONI GIUGNO 2009

La Marca al voto: tutti i risultati delle elezioni amministrative ed europee del 6 e 7 giugno 2009

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×