10 dicembre 2019

Vittorio Veneto

“Basta consigli comunali oltre la mezzanotte”

La richiesta del consigliere Paolo Santantonio

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

“Basta consigli comunali oltre la mezzanotte”

VITTORIO VENETO - “Consigli comunali non oltre la mezzanotte”. Lo chiede il consigliere di Forza Italia Paolo Santantonio, che ha presentato una mozione che verrà votata durante il prossimo consiglio comunale. Il documento invita il presidente Silvano Tocchet a “programmare le sedute consiliari con cura e attenzione, avendo quale obiettivo primario il loro svolgimento in orari normali ed accettabili sia per i componenti dell’assemblea consiliare, sia per il personale comunale di supporto ai lavori consiliari, sia per i cittadini che intendono seguire l’attività del consiglio stesso”.

 

Questo perché i consigli comunali vittoriesi sono spesso “infiniti”, con discussioni che durano parecchie ore e assemblee che continuano ben oltre la mezzanotte. Spesso accade che importanti punti all’ordine del giorno vengano votati nel cuore della notte, e la mozione di Santantonio vuole evitare proprio questo. I consigli – chiede Santantonio – dovrebbero chiudersi in via ordinaria entro la mezzanotte del giorno di convocazione, prevedendo già in convocazione la continuazione nel giorno successivo o in altra data, in caso di ordini del giorno “impegnativi”.

 

“Lo sforamento della mezzanotte, con proseguimento addirittura fino ad orari antelucani, come purtroppo avvenuto anche recentemente nella primavera scorsa, può essere considerato ammissibile solamente in casi del tutto eccezionali di necessità di adozione di atti e deliberazioni consiliari entro termini e scadenze perentorie e non procrastinabili”, dichiara il forzista.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×