22 settembre 2019

Vittorio Veneto

“LAGO MORTO” FA RUMORE IN CITTA’

Una nuova band si esibisce nei posti più impensabili di Vittorio Veneto

| commenti | (67) |

| commenti | (67) |

Vittorio Veneto - Dopo le prime tre rumorose tappe, continua il tour dei “Lago Morto”, neo gruppo musicale punk hardcore da poco sorto e capeggiato dall’irruente Nico Vascellari.

Attorno alla band aleggia un po’ di mistero, i quattro membri che la compongono (provenienti da altri gruppi della zona come Lucertulas, With Love e A Flower Kollapsed), non lasciano trapelare informazioni. Per il momento basti sapere che “Lago Morto” ha programmato un tour di 14 giorni interamente a Vittorio Veneto, iniziato domenica scorsa allo spazio Codalunga di Serravalle.

Particolarità del tour, oltre al fatto di svolgersi in un ristretto e concentrato arco di tempo e in una sola città, è di aver scelto “palcoscenici atipici” destinati alle esibizioni, che ogni volta vengono videoriprese. Lunedì la band si è esibita alla pizzeria Laghetti e ieri sera da Max Video, incastonata tra dvd e videocassette. Nonostante le perplessità del pubblico, considerata soprattutto la veemenza dell’eccentrico front man Vascellari, non ci sono stati danni: solo qualche cd è finito a terra. Stasera il gruppo suonerà alla pizzeria a metro “Crostino”, in centro: sono in tanti a domandarsi come sarà organizzato e gestito il concerto, dati gli spazi angusti del posto.

Giovedì si continua all’osteria Da Peo: la titolare Paola da qualche giorno mostra segni di preoccupazione. Venerdì tocca al Ristorante Palazzo Raccola, in Via Martiri della Libertà, sabato all’osteria Alla salute e domenica al Bianconiglio. Poi si ricomincia con un’altra intensa settimana che culminerà domenica 24 maggio all’osteria Da Lauro.

Cinzia Agrizzi



LAGO MORTO

+++ VSVV TOUR 2009 +++

+ MAY +

Sun 10 @ CODALUNGA, Vittorio Veneto 9pm

Mon 11 @ PIZZERIA LAGHETTI, Vittorio Veneto 9pm

Tue 12 @ MAX VIDEO MEGASTORE, Vittorio Veneto 7pm

Wed 13 @ PIZZERIA AL CROSTINO, Vittorio Veneto  9pm

Thu 14 @ TAVERNA DA PEO, Vittorio Veneto

Fri 15 @ PALAZZO RACCOLA, Vittorio Veneto 11pm

Sat 16 @ OSTERIA ALLA SALUTE, Vittorio Veneto 9:30pm

Sun 17 @ CHI CERCA TROVA, Vittorio Veneto 5pm - BIANCONIGLIO, Vittorio Veneto 10pm

Mon 18 @ BAR AMIAMI, Vittorio Veneto 7pm

Tue 19 @ COLOSSUS, Vittorio Veneto 9pm

Wed 20 @ BAR LE MASCHERE, Vittorio Veneto 9:30pm

Thu 21 @ OSTERIA LA GIRAFFA, Vittorio Veneto 9pm

Fri 22 @ SPAZIO MAVV, Vittorio Veneto 10pm

Sat 23 @ PIZZERIA CAL DE LIVERA, Vittorio Veneto 11pm

Sun 24 @ OSTERIA DA LAURO, Vittorio Veneto 7:30pm

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


mito e logos! così io vedo i lago morto e la musica intesa in senso comune. perchè approccio analitoco e "altro" si completano.

segnala commento inopportuno

Pubblico perplesso? io direi divertito

segnala commento inopportuno

Molto rumore per nulla.
Sommato a…
molto rumore non richiesto.
Ecco ciò che sanno offrirci.
Facendosi catalogare come gruppo musicale “punk hardcore” oppure giustificando la loro “arte” come performance d’avanguardia, scaricano su di noi materiale non gradito: cacofonico-dissonante-atonale, insomma rumore indeterminato.
Il Dadaismo è bello che dimenticato, per il surrealismo siete in ritardo.
Avremmo preferito che quel po’ di mistero continuasse ad aleggiare, magari in altri luoghi.

segnala commento inopportuno

eccolo. è arrivato l'uomo medio. infastidito dal fatto che dei suoni lo obbligano ad alzare il volume del suo televisore

segnala commento inopportuno

Ma chi lo dice che sono loro a voler essere definiti 'punk hardcore' ?
'Il Dadaismo è bello che dimenticato, per il surrealismo siete in ritardo.'
Se non capisci tu quello che questo gruppo significa per la città l'unico/a in ritardo sei tu.
spero tu abbia 90 anni ma ho paura tu ne abbia poco più di 15.
Grazie LAGO MORTO

segnala commento inopportuno

Penso che non si capisca nulla quando si vuol capire.

segnala commento inopportuno

speriamo che nn facciano troppo rumore e troppo a lungo... loro sacrosanto diritto di fare musica nei locali che li accolgono, mio sacrosanto diritto di poter godere della pace di casa mia dopo una giornata di lavoro...senza dover alzare il volume della televisione che mi da pure fastidio...

segnala commento inopportuno

ma scusate queste persone così insofferenti hanno una casa itinerante che segue le esibizioni dei lago morto?

segnala commento inopportuno

largo all'avanguardia!

segnala commento inopportuno

in effetti rumore mi sembra una definizione davvero eccessiva, un rumore ha la dignità che gli deriva dalla completa casualità, quello che ci viene gentilmente offerto dai Lago morto è semplicemente un inutile e premeditata agitazione di molecole.

segnala commento inopportuno

Avviso Jerry Cornelius che in “un inutile e premeditata agitazione di molecole” manca un apostrofo…
Venendo alla discussione, noto tra le righe di alcuni commenti non tanto delle critiche quanto piuttosto delle espressioni di intolleranza. Requisito essenziale della tolleranza è il motivare ciò che non si tollera, la tolleranza non ammette dogmatismo, ed in questo caso siamo al cospetto di puro e semplice dogmatismo musicale ed estetico. Se la critica che viene mossa è “questa musica non mi piace” la saggezza latina ci insegna “gustibus non disputandum est” e non comprendo il furore che traspare dai commenti, vorrei che qualcuno mi spiegasse.
Cordialmente,
Adriana Meis

segnala commento inopportuno

Cara Adriana Meis,
visto che siamo in vena di dare lezioni proverò a muovere delle critiche molto tolleranti e motivate.
L’uomo è un animale simbolico e le parole sono simboli dotati di un significato che non può essere stipulato di volta in volta (onde evitare di realizzare davvero la mitica Babele). Il significato delle parole deriva da storia e consuetudine e la parola MUSICA secondo quell’oggetto desueto che si chiama dizionario sta ad indicare sequenze strutturate di suoni, naturalmente si tratta di una definizione minima; quello che manca alle esibizioni dei Lago Morto, ad una delle quali ho avuto la sfortuna assistere, è proprio la struttura. Si badi bene che struttura non significa accostamento casuale di elementi implica invece relazioni logiche tra i singoli elementi. Qualche mente raffinata e polemica potrebbe chiedere come classificare le improvvisazioni di un jazzista, non sono questa musica? Chiaramente sì, infatti anche le improvvisazioni del jazz si basano su strutture e la sa bene chi frequenta conservatori e scuole di musica, naturalmente per scoprire questa elementare verità ci vorrebbe un po’ di studio…

segnala commento inopportuno

Potessi alzare il volume del mio televisore (medio) in modo mediamente-illimitato non mi preoccuperei di chi, sognando d’essere al Cabaret Voltaire di Zurigo, ci propina forme di rumore indecifrato, assecondato da (medi)-pseudo-artistoidi che ondeggiano in modo scoordinato fingendo di capire e di apprezzare coloro che spacciano per forma d’arte una miscela mal gestita di suoni.
Avessi 90 anni, sarei fortunato. Lontano da luoghi contaminati da giovani (alcuni dei quali neppure troppo) che, non essendo in grado di raggiungere nessun obbiettivo in campo artistico (e non solo), abbassano il loro traguardo a un limite primitivo e oltre.
Mi piacerebbe chiedere a Lor Signori perché non abbiano, prima, seguito un percorso accademico-musicale? Ma conosco già la risposta:
“è molto più facile scendere che salire!”

P.S. penso che non ci sia nulla da capire quando non ci viene offerto nulla.
(adorabile l’uso di neo-mediocri-aforismi in stile profetico per non dover perdere tempo a giustificare le proprie azioni)

segnala commento inopportuno

ma non è la musica che vuol contare,
è ovviamente uno stimolo all'aggregazione sociale rivendicata.
ma veramente pensate sia un tour?

Lago Morto ... Obitorio Veneto ...

Vi soggiunge qualcosa?

O serve solo e soltanto il concorso di violino
per gonfiare il petto dei vittoriesi?
La cultura è solo là?

just my two cents.

segnala commento inopportuno

I luoghi toccati dal non-tour dei Lago Morto non sono luoghi di desolazione e abbandono, sono anzi luoghi in cui persone comuni si riuniscono abitualmente e molto spesso in grande numero; mi fa piacere invece che venga ammessa la assoluta inconsistenza dal punto di vista musicale e artistico di tali esibizioni.
Attraverso il vuoto non si propaga il suono ed è altrettanto difficile che dal vuoto di idee da due cents nasca Cultura.

segnala commento inopportuno

Avviso Anonymous che argutamente nota “tra le righe di alcuni commenti non tanto delle critiche quanto piuttosto delle espressioni di intolleranza”, che nessuno si è mai incoronato paladino della tolleranza, ma anzi, da persone intolleranti quali siamo, non tolleriamo certi abusi della e nella nostra non-tolleranza.

Inoltre

Avviso Anonymous che: non è affatto vero, o perlomeno non lo è in senso assoluto che “Requisito essenziale della tolleranza è il motivare ciò che non si tollera”, ma bensì, il Requisito essenziale della tolleranza è la tolleranza stessa.

Ringraziando per l’aulica citazione latina, porgiamo i nostri più sentiti saluti.
Cordialmente, ma Intolleramente,
LaMonte Young

segnala commento inopportuno

I commenti negativi sembrano diretti più a Nico Vascellari che ai Lago Morto.
(medi)-pseudo-artistoidi ?
non essendo in grado di raggiungere nessun obbiettivo in campo artistico (e non solo) ?
Il nostro ha già fatto la Biennale di Venezia. Le sue opere sono in collezzioni in tutto il mondo. I suoi gruppi fanno tour da anni in tutto il mondo.
Invidia ? Ignoranza ?

segnala commento inopportuno

l'unico commento possibile è no comment

segnala commento inopportuno

a me mi piace Cristina D'Avena

segnala commento inopportuno

ma i lago morto fanno noise o punk hardcore che non capisco??...perchè sarebbero 2 cose diverse.no perchè il noise è fico perchè ti travolge no..cacchio quando ascolto il noise mi sento un vero uomo di campagna rude e senza compromessi

segnala commento inopportuno

Preferisco “un’ inutile e premeditata agitazione di molecole” che “luoghi in cui persone comuni si riuniscono abitualmente e molto spesso in grande numero”.

segnala commento inopportuno

Marcella capisco che l’assistere ad una performance dei Lago Morto sia un’esperienza che mette a dura prova anche persone allenate come te e che quindi ti risulti pressoché impossibile anche a distanza di molte ore coordinare in modo armonioso le attività di lettura e comprensione, mi corre però l’obbligo di farti notare che la presunta missione socializzante di questi noise-puncker si svolge proprio nei luoghi frequentati dalla gente comune che disprezzi... Forse la missione vera è quella di allontanare questa spregevole massa di gente comune e sostituirla con frotte di artisti geniali dai timpani non troppo sensibili. In questo caso ti do il mio pieno appoggio.
W l’agitazione inutile e premeditata di molecole

segnala commento inopportuno

Le parole hanno un peso e se tu sei sereno a pensarti una persona “comune” condoglianze. Forse la missione è quella di mischiare per una sera gente con sensibilità e timpani diversi. Penso che sia bellissimo.

segnala commento inopportuno

Ebbene sì lo ammetto credo di essere una persona comune (non mediocre) e non ci trovo nulla di meritevole né di spregevole; ho avuto sfortuna sarei potuto nascere Galileo Galilei, Fryderyk Franciszek Chopin, François Marie Arouet o Nico Vascellari invece mi sono capitate in sorte qualità piuttosto comuni ed una di queste è la diffidenza dei confronti di un improbabile elitismo che ha in dispregio la fatica dello studio.

segnala commento inopportuno

Non penso che la diffidenza sia una qualità. Io la chiudo qui. Stammi bene

segnala commento inopportuno

E i bambini? Nessuno pensa ai bambini?

segnala commento inopportuno

Cristo!!! Qualcuno pensi ai bambini!

segnala commento inopportuno

Nico Vascellari certe volte si sente Wagner, altre Beethoven a altre ancora Ennio Morricone. Anche se in alcune circostanze dice cose ragionevoli, la maggior parte delle volte fa affermazioni assurde. Mi piacerebbe affiancarlo durante il concerto per zittirlo. Lo giudico un bravo musicista, ma se non è mai esploso come artista è perché non ha mai scritto belle canzoni. Qualcuno lo trova geniale, io dico che non lo è affatto. Se lo fosse mi taglierei le vene. I veri geni sono quelli come Rita Levi Montalcini e tutti gli altri che hanno fatto scoperte per la società. Capito!?

segnala commento inopportuno

Rita Levi Montalcini finora
non si è persa una sola tappa dei Lago Morto.
Conosce già tutti i cori.
Grintosa.
Per quanto riguarda te... perchè non unisci le due idee
e affianchi Vascellari in concerto tagliandoti le vene?

segnala commento inopportuno

Rita Levi Montalcini?
Finora non si è mai persa una sola tappa dei Lago Morto.
Ha imparato i cori.
Grintosa.

segnala commento inopportuno

GRANDISSIMO NICO!!! COMPLIMENTI E AVANTI COSI'!

segnala commento inopportuno

GRANDISSIMO NICO, AVANTI COSI'!

segnala commento inopportuno

mito e logos, così io vedo i lago morto e la musica intesa in senso comune. perchè non accettre entrambi? perchè doversi schierare?! io sono sia per l approccio analitico, sia altro, si completano. sbaglio?

segnala commento inopportuno

mito e logos, così io vedo i lago morto e la musica intesa in senso comune. perchè non accettare entrambi? perchè doversi schierare?! io sono sia per l'approccio analitico, sia altro, si completano. sbaglio?

segnala commento inopportuno

mito e logos, così io vedo i lago morto e la musica intesa in senso comune. approccio logico e "altro" si completano, sbaglio?

segnala commento inopportuno

Nico Vascellari è il solito paraculato dalla stampa. Tutto qui.

segnala commento inopportuno

dico solo una cosa...perchè io vorrei che questa fosse una discussione civile dove non si fanno insulti o freciate e dove ci rispettiamo tra noi altri
io personalmetntre sono un grande appassionato di musica satanica da quello che mi pare i lago morto hanno un che di satanico.poi l'impoirtante è sentire del buona musica stile metallica o giu di li!!!so anchio che non saranno mai all'altezza dei mitici metallica però..grazie tante..
quindi alla fine rispettiamoli..dobbiamo avere rispetto delle ide altrui se no è come se mancassimo di rispetto a noi stessi

ps!!!!.per il popolo nerazzurro domenica vinciamo tutto!!!
siamo noi siamo noi
i campioni dell'italia siamo noi!!!!siiiiiiiiii!!!!!!

segnala commento inopportuno


http://www.youtube.com/watch?v=NjqjMyzJVCw&feature=channel_page

http://www.youtube.com/watch?v=BkQ2BhfBc-Y&feature=channel_page

segnala commento inopportuno

non so chi sia questo Nico Vasellari ma leggendo questa discussione comincia a starmi simpatico.

segnala commento inopportuno

ieri sera li ho visti e mi piacciono perchè hanno del satanismo dentro il loro corpo..anche se non lo ammetteranno mai...vorrei solo che lo spettacolo fosse un po' piu satanico e osceno così fa piu scalpore no
cmq sono sicuro che sono interisti!!!

W INTER!!!!lo scudetto è sempre piu vicino!!!siiiiiii!!!!!!!

segnala commento inopportuno

In quel di Vittorio Veneto crescono persone, da alcuni chiamati artisti, ben più interessanti di qualche esaltato che si crede originale privando un nome ad un Lago.
Solo a titolo informativo allego un breve filmato di uno di questi gruppi, che non citerò per rispetto e credo nelle e delle pari opportunità.
Pari Opportunità che, a quanto c'è dato d'assistere non sono contemplate dai nostri carissimi Lago Morto, che si auto proclamano paladini dell'alternativismo (mediatico-provinciale) ai soli fini pubblicitari e per soddisfare una loro mania di protagonismo perversa.
Buona Visione.

http://www.youtube.com/watch?v=mRQ6exehSnM

P.S. Vi stiamo Osservando.(indignati)

segnala commento inopportuno

...è una brutta bestia. Ma che paragoni fate? Ma pari opportunità di che cosa? Non avete capito proprio una mazza....

segnala commento inopportuno

La Monte Young paladino della giustizia e delle pari opportunità.
Non confondere il punk con il presunto alternativismo di chi ambisce solo ad andare su mtv. i ragazzi di lago morto sono anni che si sbattono per organizzare cose. codalunga ti dice qualcosa ? probabilmente no.
Osserva pure, nel frattempo noi partecipiamo.

segnala commento inopportuno

ma per favore! ma non diciamo fesserie!!!!

segnala commento inopportuno

LaMonte e tu il nome a chi lo "rubi"?
qui c'è puzza d'invidia..
o di non capire la ragione del gruppo:
lago morto non ha nessuna pretesa musicale,
è un momento sociale, "uno sforzo collettivo".

Suoni tu, giusto? anche bene, no?
e studi tu, giusto? anche tanto immagino..

Peccato che poi i gusti siano sempre discutibili:
i gusti sono personali.

nessuno qui si autoproclama genio,
tantomeno paladino dell'alternativismo.

Lascia che la gente esca,
si incontri, è la loro città..
Siamo qui ancora 10 giorni,
nel mentre fatti un viaggio anonimo LaMonte..
senza offesa, però mi sembri un tantino oppresso.

o piuttosto se avessero chiesto a te di suonarci?
non l'avresti fatto?
no, perchè sei troppo impegnato..

lago morto è una bomba!

segnala commento inopportuno

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×