27/05/2019pioggia debole

28/05/2019pioggia moderata

29/05/2019pioggia

27 maggio 2019

Castelfranco

“Ma i tagli non erano inevitabili per tutti?”

Arrivano 90 milioni per l’ospedale di Conegliano e scoppia la polemica a Castelfranco che contesta lo stanziamento regionale

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

CASTELFRANCO VENETO – Il gruppo Difendiamo il nostro ospedale di Castelfranco Veneto fa la voce grossa dopo aver saputo che la Regione ha stanziato 90 per il nosocomio di Conegliano. Va ricordato che i recenti tagli a San Giacomo lo hanno penalizzato nell’ambito generalista privilegiando l’insediamento dell’Istituto oncologico veneto che però assicura si farà carico anche delle prestazioni ospedaliere tradizionali, per dare risposte alle esigenze della cittadinanza.

“E intanto a Conegliano arrivano 90 milioni di euro per un ospedale "del tutto nuovo" – tuona il gruppo castellano in difesa del San Giacomo -. Ma come? Non era il tempo inevitabile dei tagli? Non era il momento della "sanità del futuro" che necessariamente, ci dicevano, si fa nei capoluoghi? Non era ora di adattarsi perché è normale fare 30 o 40 chilometri ogni volta e accettare che la sanità del territorio non sia più in città? Proprio per niente. Fuori da Castelfranco gli ospedali generalisti crescono!”.

Domenica scorsa in migliaia hanno manifestato nella città del Giorgione per chiedere un passo indietro da parte della Regione, sulle scelte fatte per l’ospedale castellano: una manifestazione molto partecipata che si è svolta sotto la pioggia in una giornata gelida ma a dispetto delle condizioni meteo i castellani e non solo (c’erano anche persone da fuori Comune) non si sono fatti dissuadere dal ribadire il proprio dissenso alle scelte regionali.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×