22 settembre 2019

Conegliano

“Uno straniero mi ha rapinato…”. In realtà si era inventato tutto

Un ventenne di Susegana denunciato per simulazione di reato

Matteo Ceron | commenti |

SUSEGANAHa raccontato di essere stato vittima di una rapina, che uno straniero l’aveva minacciato con una pistola per farsi consegnare il portafogli. In realtà si era inventato tutto.

Motivo? Non voleva confessare ai suoi famigliari, con cui sembra abbia un rapporto difficile, che in realtà il portafogli l’aveva sbadatamente smarrito. E pare non fosse la prima volta che accadeva…

 

Al centro della vicenda un ventenne residente nella zona di Susegana. Qualche giorno fa si è recato al commissariato di polizia di Conegliano denunciando appunto di essere stato rapinato. Il racconto, fin troppo ricco di particolari per essere considerato vero, ha immediatamente insospettito gli agenti, che hanno deciso di verificare approfonditamente la veridicità di quanto diceva.

 

La polizia, visionando i filmati del sistema di videosorveglianza nell’orario indicato dal giovane, nel punto in cui a suo dire sarebbe avvenuta la fatidica rapina, ha chiarito tutto: effettivamente si veda lui che passa, ma da solo, dell’aggressione non vi è alcuna traccia.

Messo alle strette, il ventenne ha ammesso di essersi inventato tutto e per questo è stato denunciato per simulazione di reato

 



foto dell'autore

Matteo Ceron

Leggi altre notizie di Conegliano

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×