17/08/2018sereno

18/08/2018quasi sereno

19/08/2018quasi sereno

17 agosto 2018

Vittorio Veneto

200 nuovi posti al Cesana, tutto rinviato

La maggioranza dei sindaci opta per il rinvio della decisione

Roberto Silvestrin | commenti |

200 posti cesana malanotti rinviati

VITTORIO VENETO - I 200 nuovi posti al Cesana Malanotti? Tutto rinviato. Lunedì la conferenza dei sindaci si è riunita e ha discusso, all’interno di uno dei punti all’ordine del giorno, la richiesta dell’Ipab di via Carbonera. Dopo le pesanti polemiche delle scorse settimane, però, la situazione si è risolta con un nulla di fatto: la maggioranza dei sindaci ha infatti stabilito di rinviare – a data da destinarsi – la decisione sull’istanza della casa di riposo vittoriese.

 

“E’ stata fatta una disamina di tutta la normativa, ed è stata ripercorsa l’assegnazione dei posti per non autosufficienti, che in tutto sono 1606” ha spiegato il presidente della Conferenza dei sindaci, Sonia Fregolent. Anche il rappresentante della Regione, presente lunedì alla seduta, ha spiegato che, se la conferenza volesse concedere 200 nuovi posti al Cesana, dovrebbe farlo all’interno di questi 1606.

 

Rimangono quindi bloccati i piani di zona, come aveva anticipato Fregolent: la domanda del Cesana potrà essere presa in considerazione quando potranno essere modificati, quindi a partire dal 2019. Unico voto contrario, ovviamente, quello di Vittorio Veneto, mentre il comune di Revine Lago si è astenuto: la maggioranza ha invece optato per il rinvio.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×