12 novembre 2019

Vittorio Veneto

2010: CALATE LE RICHIESTE DI SUSSIDI. GIRO DI BOA PER LA CRISI?

Il vicensindaco Maso: «Spero che questo trend si confermi nel 2011»

Claudia Borsoi | commenti |

Claudia Borsoi | commenti |

VITTORIO VENETO - Sono calate di 3mila euro rispetto al 2009  le richieste di sussidi presentate al comune nell'anno appena chiuso. Il risultato, in controtendenza rispetto alle aspettative, è stato dato dall'assessore al Sociale, Giuseppe Maso, in occasione della conferenza stampa di fine anno della giunta.

«Ci si aspettava un picco di richieste di sussidi, per la crisi e per la difficoltà di molte famiglie - ha ammesso il vicesindaco Maso -, ma non è stato così. In realtà le richieste sono rimaste sul livello del 2009, anzi con una flessione. Forse - ha commentato in tono ottimistico - la crisi si è stabilizzata e la diminuzione di richieste mi fa pensare che l'apice della crisi sia superata. Spero che questo trend si confermi anche nel 2011».

Le richieste di sussidi nel 2009 avevano raggiunto l'importo di 170mila euro, sceso nel 2010 a 167mila euro.

Aumentano, invece, le richieste di integrazioni alle rette di case di ripose sostenute dal comune per quei cittadini che sono soli e che non riescono a far fronte, con pensione o risparmi propri, al costo mensile della casa di riposo.

Sempre in occasione della conferenza stampa di fine anno, l'assessore Maso ha annunciato l'apertura nei prossimi mesi di nuovi orti per gli anziani. Dopo gli orti in area Fenderl, al De Zorzi Luzzati e in via Venanzio Fortunato, altri dieci orti da 40 m2 ciascuno saranno a disposizione in via Palmanova a Costa, a due passi dal luogo in cui sorgerà l'hospice.

 



Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

18/10/2011

PUNTI BEBÈ NEI NEGOZI

Il vicesindaco Maso, con l'aiuto di Ascom, lancia il progetto pensato per le mamme e i loro bebè

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×