20 novembre 2019

Nord-Est

25enne muore gettandosi dalla diga del Vajont

commenti |

commenti |

BELLUNO - Il corpo di un ragazzo è stato recuperato alla base della diga del Vajont dalle squadre del Soccorso alpino di Longarone e Val Cellina.

L'allarme è stato lanciato dai dipendenti dell'impianto, dopo aver trovato sul coronamento della diga alcuni oggetti appartenenti al giovane, un 25enne residente nel bellunese.

Impossibile, a causa delle turbolenze, l'intervento dell'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, è stato quindi necessario l'impiego delle squadre a piedi, una avvicinatasi lungo la forra, un'altra scesa lateralmente attraverso i cunicoli interni delle gallerie.

Una volta raggiunta, la salma ricomposta e imbarellata è stata sollevata per circa 130 metri per contrappeso. Trasportata sulla strada, è stata quindi affidata al carro funebre. Presenti anche i vigili del fuoco.

 

Dello stesso argomento

immagine della news

08/10/2015

Vajont da non dimenticare

Iniziative, commemorazioni e una maratona di lettura di 24ore per ricordare le duemila vittime del 9 ottobre 1963

immagine della news

09/10/2014

Il Vajont dei soccorsi

Le pagine del diario di Ulderico Quintabà, vigile del fuoco di Ancona, chiamato a Longarone all’indomani della tragedia

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×