26/06/2019sereno

27/06/2019sereno

28/06/2019quasi sereno

26 giugno 2019

Vittorio Veneto

33 euro per custodire le ceneri dei defunti

Cremazione: la tassa (e i contributi) del Comune

commenti | (1) |

VITTORIO VENETO - 33 euro per custodire i cari defunti in casa. Cremati. Una tassa, quella imposta dal Comune di Vittorio Veneto (a cui bisogna aggiungere i 29 euro di due Marche da bollo) che ha suscitato qualche polemica.

 

Cremare un congiunto è una spesa: 500, 600 euro vanno alle pompe funebri e 33 vanno al Comune per potersi tenere le ceneri in casa. Cosa che, a Conegliano ad esempio si può fare gratuitamente.

 

A detta del vicesindaco di Vittorio Veneto Giuseppe Maso, la tassa imposta dal Comune servirebbe a coprire le spese della documentazione necessaria per la conservazione dei cari a domicilio, e sarebbe prevista dalla legge.

 

Sul sito del Comune, inoltre, l'amministrazione fa sapere la volontà di favorire la scelta della cremazione e di erogare, a questo fine, un contributo di 200 euro alle famiglie che la sceglieranno. Per il contributo, bisogna fare domanda.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Cosa non ci si inventa.....

segnala commento inopportuno

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×