12 novembre 2019

Vittorio Veneto

500 EURO PER IL NOME DEL BRACCONIERE

Una taglia sulla testa dell'uccellatore di parco Papadopoli

| commenti | (1) |

| commenti | (1) |

Vittorio Veneto - Una taglia sulla testa di chi ha cacciato nel parco di Villa Papadopoli: l'ha messa la Lega abolizione caccia (LAC) del Veneto. Si trattà in realtà di una taglia simbolica: 500 euro. Con la quale, però, gli animalisti sperano di raccogliere informazioni sul bracconiere che pochi giorni fa ha catturato nel parco Papadopoli un pettirosso e un fioraccino, la specie di uccello più piccola d'Europa.

I due piccoli volatili sono stati catturati con delle trappole realizzate con una colla chimica, una specie di vischio sintetico. La micidiale trappola trasparente era stata posizionata sul bordo di una piccola fontanella del parco cittadino, luogo di abbeveraggio obbligato degli uccellini della zona, dato che nei dintorni l’acqua è ghiacciata. Il pettirosso e il fioraccino sono stati trovati lì martedì scorso dai volontari dell'associazione di volontariato Insieme per Ceneda.

Una delle due vittime di bracconaggio è un esemplare di fiorrancino, dal peso di 8 grammi, appartenente alla specie di uccello più piccola d’Europa, conosciuta localmente anche con il nome di stein (stellina) per la striatura giallo arancio che riporta sulla la testina.

La LAC non solo ha scritto al Corpo Forestale dello Stato richiedendo l’effettuazione di servizi di vigilanza nel parco Papadopoli ma ha anche deciso di mettere la taglia sul bracconiere. La taglia è destinata a chi metterà nero su bianco il nominativo dell'uccellatore. A quanto pare il bracconiere risiede nei pressi di Villa Papadopoli e rischia grosso: la legge sanziona penalmente l’uso dei mezzi vietati quali il vischio, la caccia nei parchi urbani e la cattura di questi piccoli uccellini insettivori protetti.

 

In foto: un fioraccino o stein.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×