17 ottobre 2019

Montebelluna

52 medaglie in un mese per la Sport Life di Montebelluna

Ai “Play The Games Nazionali di Special Olympics” gli atleti hanno fatto incetta di medaglie

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

MONTEBELLUNA – Grande soddisfazione a Montebelluna per i risultati ottenuti dai ragazzi dello Sport Life ai “Play The Games Nazionali di Special Olympics” che hanno fruttato 52 medaglie e la convocazione agli Europei di Nuoto per gli atleti Villanova e Roncato, a settembre 2019 con la Nazionale Italiana. Ad aprire le danze gli atleti del tennistavolo che durante il weekend del 1° giugno si sono trasferiti ad Arezzo agguantando un totale di 12 titoli di cui 3 bronzi, 3 argenti e 6 ori, di cui 5 singoli e 7 doppi. Nello specifico il terzo gradino del podio se l’è conquistato Michela Baù, la doppietta maschile Gastaldo-Giomo e la gara doppia femminile unificata con la campionessa Nadia Cannonieri-Maio.

La Cannonieri che si aggiudica l’oro nel singolo femminile insieme alla collega Giulia Feltrin, accoppiata vincente che va a chiudere in testa anche il doppio femminile. Cannonieri è infine protagonista di un ulteriore oro insieme a Gianluca Gastaldo nel doppio misto, già detentore di un titolo più ambito nel singolo maschile. Beatrice Capitanio si porta a casa l’oro nel doppio unificato in coppia con Perja, mentre agguanta due argenti nel singolo ed in coppia con Baù. Si conclude con il secondo posto infine il doppio femminile unificato della Feltrin accoppiata a Pagnotta.

Ci spostiamo a Courmayeur parlando sempre di Special Olympics nel secondo weekend di giugno, dove si sono tenuti i Play The Games Nazionali di Golf. Anche per questa sessione sportiva, Sport Life incassa 4 titoli: 2 ori e 2 bronzi. Terzo gradino del podio per la Cannonieri, impegnata questa volta sul terreno verde e bronzo per il campione mondiale di Abu Dhabi Simone Basso. Vincono un meritato oro Giulia Feltrin e Flavio Perin che supera in termini di risultati finali i numeri di Basso.

L’acqua è il punto forte della squadra Sport Life che a Mestre si è tuffata in vasca per il Play The Games del 15 e 16 giugno. 11 le medaglie che hanno colorato questi campionati per la squadra di Montebelluna che è tornata alla base con 5 ori, 5 argenti e 1 bronzo conquistato da Vargiu nei 25 m stile libero. Vargiu stringe tra i denti anche l’argento dei 25 m dorso. Argento anche per Colla nei 25 m dorso della sua categoria, come anche per De Bortoli.

Andrea Mencarelli dopo una stagione di intenso lavoro per recuperare lo stop forzato a causa di un infortunio vince il secondo posto nei 25 m stile libero, arriva l’argento anche per Francesco Alfarini nei 100 m misti; è sempre quest’ultimo che si aggiudica l’oro nei 50 m stile. Stessa impresa viene compiuta anche dalla new entry Centoni nella sua categoria e da Camisa che chiudono in bellezza la gara dei 50 m stile. Sono infine i 25 m dorso che vedono trionfare con il titolo più emerito la Cannonieri e Mazzariol.

Chianciano Terme si è resa la cornice protagonista dei Campionati Italiani FISDIR del 26-29 giugno. Le gare per gli atleti con disabilità intellettivo-relazionali hanno portato in casa Sport Life un totale di 17 medaglie, tre delle quali nelle gare di staffetta. Gli ottimi risultati ottenuti ai campionati dimostrano ancora una volta l’impegno degli atleti e degli istruttori durante tutta la stagione sportiva, un lavoro che ha raggiunto il suo apice nei 6 ori, 7 argenti e 4 bronzi di Chianciano.

Il giovanissimo Iannetti vince il terzo posto nei 100 e 200 m stile libero, bronzo anche per la Dobnik nei 100 m rana e la Ostani nei 50 dorso. La prima si adopera anche per un argento nei 50 m rana, mentre Eleonora Ostani chiude con un secondo e un primo posto rispettivamente nei 50 e 100 m stile libero. Medaglia d’argento anche per Andrea Grendene nei 100 m farfalla, mentre arrivano due secondi posti anche per i campioni indiscussi Giammaria Roncato nei 50 m stile libero e Martina Villanova nei 100 m stile. Sono proprio loro a riconfermarsi invece dei fuoriclasse con due ori ciascuno nei 100 e 200 m dorso per Roncato, la sua specialità e nei 200 m stile e 1500 m sl per la Villanova, imbattile sulla lunga distanza.

Altri due argenti si vanno ad aggiungere al medagliere nelle staffette dei 5x50 misti e 4x50 misti, mentre a completare il tutto sono le ragazze della 4x50 stile libero, rispettivamente Ostani, Dobnik, Capitanio e Villanova, che con il tempo di 3’06’’11 scansano le avversarie e salgono sul gradino più alto del podio. A chiudere la stagione sportiva infine ci pensano gli atleti FINP (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico) che a Busto Arsizio concludono i Campionati Italiani Assoluti salendo sul podio 8 volte, collezionando 2 bronzi, 3 argenti e 3 ori. Giuseppe Cazzato migliora i suoi tempi e chiude al terzo posto i 150 m misti. Matteo Vidal vince un bronzo nei 100 m stile e agguanta due argenti rispettivamente nei 200 m stile e nei 150 m misti migliorando i suoi tempi personali. Secondo gradino del podio anche per Andrea Mattiazzi nei suoi 100 m dorso, mentre è campionessa indiscussa Daniela Belletti che si porta a casa tre ori nei 50 m dorso e nei 50 e 100 m stile.

A coronare questa stagione ricca di risultati sorprendenti che sottolineano l’intenso lavoro messo in atto su ogni fronte delle discipline Sport Life, è arrivata la convocazione ufficiale di Roncato e Villanova nella squadra nazionale che si trasferirà ad Olbia dal 15 al 22 settembre per l’edizione 2019 degli Europei DSISO, i Campionati di Nuoto per Atleti con Sindrome di Down. Un grande orgoglio per la società trevigiana guidata dalla Presidente Daniela Marcuzzo che conta nello staff tecnico degli azzurri l’istruttrice Laura Salvalaggio che da anni segue gli atleti Sport Life negli allenamenti e nelle gare ufficiali di nuoto.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×