25/06/2017temporale e schiarite

26/06/2017quasi sereno

27/06/2017piovaschi e schiarite

25 giugno 2017

Cronaca

60 vandali sul treno Ventimiglia-Torino, le immagini del raid

commenti |

Quattro giovani, un italiano maggiorenne e tre marocchini minorenni, di età compresa tra i 15 e i 16 anni, sono stati identificati alla stazione di Torino Porta Nuova dalla Polfer a seguito del raid vandalico compiuto la sera di Pasqua a bordo di un treno partito da Ventimiglia e diretto nel capoluogo piemontese. I giovani dopo l'identificazione sono stati riconsegnati alle famiglie. Intanto gli accertamenti delle forze dell'ordine, che stanno ultimando di visionare le immagini della video sorveglianza delle stazioni torinesi di Porta Nuova e di Lingotto, proseguono con l'ascolto di alcuni testimoni che si trovavano a bordo del convoglio anche se alcuni giovani all'arrivo in stazione si sono allontanati lungo i binari.

Da una prima ricostruzione dell'accaduto, gli agenti hanno accertato che a bordo treno erano presenti una sessantina di ragazzi, prevalentemente minori di origini maghrebine e alcuni ragazzi e ragazze italiani provenienti dalle località marine del savonese e di rientro nel cuneese e nel torinese. Tra questi, alcuni particolarmente esagitati, poco prima dell’arrivo del treno a Torino hanno danneggiato la carrozza di coda, colpendo due finestrini e quattro schienali di sedili.

 

Commenta questo articolo


Loading...
vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.916

Anno XXXVI n° 12 / Giovedì 22 giugno 2017

C'ERA UNA VOLTA VIA CAPRERA

Lo sceriffo Gentilini ce l’ha ancora nel cuore. Tanto da prendere carta e penna e scrivere al Quindicinale. Per far memoria di una strada che era “centro commerciale urbano”. Dove si trovava il cementista, lo zoccolaio, lo stradin, l’osteria col servizio di carrozze....

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×