25 agosto 2019

Treviso

8 MARZO, LA FESTA DELLA DONNA COMPIE 100 ANNI

Come si festeggia nella Marca

Laura Tuveri | commenti |

LE ORIGINI. L’8 marzo del 1908, proprio cento anni fa, 129 operaie dell'industria tessile Cotton di New York, scioperarono per protestare contro le disumane condizioni in cui erano costrette a lavorare. Lo sciopero si protrasse per alcuni giorni e l'8 marzo il proprietario dell’opificio, mr. Johnson, bloccò tutte le porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire. Scoppiò un incendio e le lavoratrici, rimaste prigioniere all'interno, morirono arse dalle fiamme. Tra di loro vi erano anche molte immigrate, tra cui anche italiane, che cercavano, attraverso il lavoro di affrancarsi dalla miseria.

A seguito di questo tragico evento, la polacca Rosa Luxemburg (1870 – 1919) militante e teorica del socialismo, suggerì che l’8 marzo diventasse una giornata di lotta internazionale, a favore delle donne, in ricordo della tragedia. In origine, dunque, l’8 marzo non era un giorno di festa, un giorno di esaltazione del consumismo, bensì un momento di riflessione sulla condizione femminile e per organizzare lotte per migliorare le condizioni di vita della donna. Questa data assunse col tempo un'importanza mondiale, in pratica il simbolo delle sopraffazioni che la donna ha dovuto subire nel corso dei secoli e il punto di partenza per il proprio riscatto.

LA MIMOSA. In Italia nel 1946, su proposta dell’U.D.I. (Unione donne italiane) venne scelta la mimosa per contraddistinguere e simboleggiare la giornata. Intanto le fiorerie sono prese da assalto da uomini, ma anche da donne, che vogliono fare un omaggio ad una persona cara o di cui hanno stima. Si annuncia, in Italia, una vendita di oltre 18 milioni di ramoscelli di mimose. E saranno tutti "made in Italy", grazie ai nostri floricoltori che, nonostante le difficoltà, hanno dato grande prova di capacità e di professionalità, garantendo un prodotto in grado di soddisfare le esigenze dei consumatori come spiega la Cia-Confederazione italiana agricoltori che rileva anche che i prezzi non dovrebbero subire aumenti se non addirittura ribassi rispetto al 2007. (Fonte Agi).

COME SI FESTEGGIA NELLA MARCA.

TREVISO
. Sabato 8, alle 18, Spazio Paraggi, (via Pescatori, 23), inaugurazione mostra fotografica “Women at work” a cura di Fabrizio Urettini & Studio Orange in collaborazione con Nicola Giuliato Sara Beltrame e Giacomo Covacich. Si tratta di un’esposizione organizzata in tre sezioni, con una originale selezione di fotografie che hanno per tema la donna e il lavoro. L'esposizione è accompagnata da una brochure-catalogo, con testi di: Sergio Polano, sul tema dell’iconografia femminile nella propaganda bellica; Elena Adamoli, sul rapporto tra legge 194 e ruolo lavorativo della donna oggi; Sara Beltrame e Laura Simeoni, che affrontano il tema dell’immigrata nel contesto lavorativo del nostro paese, Ando Gilardi sul rapporto tra istantanea e memoria.
Sempre nel capoluogo, domenica 9, dalle 12 alle 20, sotto la Loggia dei Cavalieri va in scena “Note di sicurezza, canzoni e poesie per promuovere la cultura del rispetto e della valorizzazione delle donne”, organizzato dall’associazione politico-culturale “Per Treviso”. E’ quanto propone l’associazione “Per Treviso” che, nella giornata di domenica prossima 9 marzo, organizza “Alle 15 esibizione dei Venitocasamba, un gruppo musicale brasiliano che suonerà percorrendo il tratto di strada da Ponte San Martino alla Loggia dei Cavalieri. Seguiranno letture di opere poetiche a tema ed esibizioni musicali fino al momento clou dell’evento: il concerto della Alan Farrington Band, uno dei più grandi gruppi jazz d’Italia, con artisti del calibro di Alan Farrington (voce), Ellade Bandini (batteria), Roby Soggetti (tastiere), Luca Boscagnin.

CONEGLIANO. Le donne del sindacato pensionati di Cgil – Cisl – Uil di Conegliano propongono o per sabato 8 marzo alle 20,30 presso l’auditorium Dina Orsi di Parè, un’iniziativa per far conoscere e approfondire i temi legati al mondo femminile. Il tema di quest’anno è: “La sicurezza - il ruolo del sindacato per le donne” che sarà affrontato con Maricla Camerotto, responsabile provinciale donne Uil e presidente della Commissione per le Pari opportunità del Comune di Treviso. A seguire un recital della Corale San Salvatore di Susegana, nota per la sua attività anche all’estero, la quale intratterrà il pubblico con canti folkloristici e popolari nazionali e internazionali. In apertura di serata, ci sarà un omaggio musicale all’amica Maria Grazia Giandon tragicamente scomparsa qualche mese fa, da parte del figlio Christian Joseph Saccon, affermato violinista con una intensa collaborazione artistica con orchestre di grande livello. PAESE. Domenica 9 marzo a Padernello, alle 15 nella sala-teatro parrocchiale, concerto dell’Ensemble “D’Alessi”, in occasione della “Festa della donna e del papà insieme”. A dirigere sarà la maestra Tatiana Marian, insegnante alla scuola di musica di Castagnole. Organizza l’associazione “Amici degli Alpini” in collaborazione con il sodalizio filarmonico D’Alessi e l’Amministrazione comunale di Paese.

CASTELFRANCO VENETO. La biblioteca comunale con la partecipazione delle Biblioteche del Polo Bibliotecario di Castelfranco Veneto, propone “Bibliodonna 2008”, offrendo a tutte le donne un ampio ventaglio di proposte di lettura, una breve bibliografia con 36 recensioni originali di libri di argomento femminile usciti nel corso del 2007, prevalentemente libri di saggistica ma non mancano i romanzi e i libri adatti alle ragazze o giovani donne. Naturalmente i libri segnalati nella bibliografia sono a disposizione, per il prestito, di tutti gli utenti delle Biblioteche del Polo Bibliotecario. L’ 8 marzo alle 17 alla Galleria del Teatro Accademico, inaugurazione della mostra di Ottorino Stefani "da Giorgione a Klimt. La bellezza della donna". Il 12 marzo, alle 20.45, il Teatro Accademico, ospita lo spettacolo teatrale “Nati in casa” con Giuliana Musso. Il 18 marzo alle 9.30, sempre all’Accademico, convegno su “Paola Drigo e gli spazi dell’anima”. Lettura al femminile del mondo rurale tra le due guerre nelle opere della scrittrice di Castelfranco Veneto.

MONTEBELLUNA. Sabato 8 marzo, ore 21, a Villa Correr Pisani di Biadene di Montebelluna concerto con Alberto Cantone, Gian Antonio Rossi, Sandro Gentile, Nicola Casellato e Giulio Tonon. L'ingresso è ad offerta libera e il ricavato verrà devoluto ad Amnesty Internatiomal. Nel corso della serata verranno presentati il progetto "Res-Publica: Femminile Plurale", finalizzato a favorire una maggior partecipazione delle donne sia alla sfera politica che pubblica, e lo "Sportello Donna", nuovo servizio dedicato alle donne, che fornisce servizi informativi, operativi, progettuali e di rete per tutte le problematiche legate al mondo femminile.

VITTORIO VENETO. L’8 marzo alle 17.30, l’associazione Dorothy con la collaborazione dello sportello Donna di Vittorio Veneto inaugura proprio, nella sala riunioni della sede dello Sportello Donna, di fronte all’Informagiovani, una mostra temporanea con tre artisti vittoriesi dal titolo: “I talenti delle donne - per mostrare il saper fare delle donne e celebrare i loro talenti”. Il tutto con l’accompagnamento musicale di violoncello e flauti del “Quartetto Modì”. La mostra, aperta al pubblico per tutto il mese di marzo in orario di sportello, ospiterà le artiste: Fiorella Pilato, Gioraro e Donata Dal Molin. L’orario sarà: Lunedì 9.30 - 12.30; mercoledì 18.00 - 20.00; giovedì 16.00 - 18.00; venerdì 9.30 - 11.30, e sabato 9. - 12Il 15 marzo, sarà ospite nella stessa sala Barbara Fausto, la conosciuta autrice del libro “Due cuori e un fumetto in 60 ricette”, come esempio di donna che ha trasformato una “passione” in un’impresa, con accompagnamento musicale del gruppo “No Divas”. Info: Sportello Donna, sportellodonna@comune.vittorio-veneto.tv.it Tel. Fax 0438 569450/52.

MASERADA SUL PIAVE. Organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Maserada sul Piave, in collaborazione con la biblioteca comunale e l'associazione “Teatro di Marca”, l’auditorium don Enrico Vidotto l’8 marzo propone “Filò tra fiabe e leggende del Montello” per la regia di Silvana Trevisiol. A cura di “Donne autrici, donne registe, donne attrici”, la Compagnia Teatro d’Arte di Spresiano mette in scena letture e racconti liberamente tratti e adattati dal libro della giornalista trevigiana Laura Simeoni “Fiabe e leggende del Montello”. L’autrice interverrà alla fine della rappresentazione. Lo spettacolo inizia alle ore 20,45. L’ ingresso è gratuito. Anche l’Auser di Maserada festeggia le donne con un pranzo, aperto a tutta la cittadinanza, in programma domenica 9, alle 12.30, presso il centro ricreativo, dietro il Municipio. La giornata sarà arricchita con intrattenimenti vari. A tutte le donne presenti sarà offerta una mimosa. Per info e prenotazione del pranzo contattare lo 0422 778083, 777092, 778407 o 347 8139064.

MOGLIANO VENETO. Nell’ambito del ricco cartellone di "Donneduemila8", organizzato dal Comune di Mogliano il venerdì 7 marzo, alle 18, “Storie di donnee a Mogliano Veneto”, presso la sala convegni del Centro sociale di piazza Donatori di sangue, incontro di letture poesie e prosa a cura del Gruppo Scrittura Unitre e degli Amici della Musica. Animazione a cura di Prospettiva Creativa. Seguirà l’aperitivo. Givedì 13 marzo, alle 20.45, l’auditorium del Collegio Astori ospita il concerto di Antonella Ruggeri, “Souvenir d’Italie” (Canzoni fra le due guerre). Ingresso unico 10 euro.

 



Laura Tuveri

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×