21/11/2017foschia

22/11/2017quasi sereno

23/11/2017variabile

21 novembre 2017

Nord-Est

Accoltella il marito, lei ha più di 80 anni

commenti |

ROVIGO - Al termine di una lite tra anziani coniugi la moglie, una 81enne polesana, ha accoltellato il marito di 83 anni, ferendolo gravemente alla gola. E' successo ieri mattina in via Marangona a Porto Viro.

 

L'uomo (affetto da una malattia degenerativa) si trova ricoverato con prognosi riservata all'ospedale di Rovigo. E' stato il figlio della coppia a chiamare l'ambulanza del 118 attorno alle 7.30. La donna è stata arrestata per tentato omicidio dai carabinieri di Adria.

 

Vista l'età e l'incompatibilità con il regime carcerario è stata posti agli arresti nella sua abitazione. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, l'indagata si è avvicinata al marito, probabilmente mentre stava dormendo, sferrando due colpi con un coltello da cucina nella bocca, provocandogli profonde ferite interne.

 

Il gesto, secondo una prima ricostruzione, avrebbe a che vedere con lo stato di prostrazione vissuto dall'anziana, che non si sarebbe più sentita in grado di accudire il marito malato, e da qualche tempo con problemi di deambulazione.

 

Dopo le coltellate l'anziana ha prima pulito il coltello nel lavandino della cucina e successivamente ha messo le federe del cuscino sporche di sangue in lavatrice, per cancellare ogni traccia.

 

All'arrivo del figlio della coppia, giunto come tutte le mattine per curare il padre, la donna ha confessato quello che era successo. Ai carabinieri l'anziana ha poi ammesso le sue responsabilità.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.925

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×