19 novembre 2019

Castelfranco

Accusato di aver stuprato una minorenne, sui social si insulta la vittima

Non si placa il polverone sollevato dalla notizia della condanna a 6 anni per un castellano accusato dello stupro di una minorenne

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

CASTELFRANCO VENETO – La condanna di un castellano per lo stupro di una minorenne, presso un noto locale della zona Castellana ha destato grandi reazioni ma ciò che ha maggiormente colpito è stata l’alzata di scudi verso il condannato e le dure parole di accusa nei confronti della vittima. Nei social si sono lette frasi sulla vicenda che andavano ben oltre la personale opinione, al punto che anche il gruppo “Non Una Di Meno Castelfranco Veneto” si è espresso con un lungo post di biasimo dal titolo “Sorella noi ti crediamo”.

Dopo le polemiche ora le epurazioni, per violenza verbale. Nelle ultime ore gli amministratori dei gruppi Facebook dove sono stati riportati i commenti più pesanti si sono attivati, anche su richiesta di diversi castellani che hanno chiesto la cancellazione delle frasi più offensive e provvedimenti verso chi le ha pubblicate: poche ore fa la prime epurazioni, per la violenza verbale usata nei confronti non solo della vittima ma anche di alcuni visitatori della pagina che avevano espresso la loro opinione.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×