23/11/2017coperto

24/11/2017nuvoloso

25/11/2017pioggia

23 novembre 2017

Mogliano

Addio al dottor Giancarlo Bisetto

Era primario alla Casa di Cura a Monastier dove lavorava dal 1982; è mancato improvvisamente domenica sera a Porto Santa Margherita dove si trovava in vacanza con la famiglia

commenti |

il dottor Giancarlo Bisetto

MONASTIER - Tristezza e profondo cordoglio in Casa di Cura Giovanni XXIII per l'improvvisa scomparsa del dottor Giancarlo Bisetto, primario di chirurgia vascolare nella struttura ospedaliera di Monastier.

Bisetto, 61 anni di Treviso, lavorava in casa di cura dal 1982. Inizia la sua attività come medico specialista in chirurgia vascolare sotto la guida di un grande maestro, il professore Nicodemo Tessarolo ex primario dell'ospedale di Treviso.

Entusiasta di quella che lui considerava una missione medica più che un lavoro era fortemente affezionato alla Casa di Cura Giovanni XXIII di Monastier. "Abbiamo perso non solo un grande collaboratore ma soprattutto un grande amico che rimarrà nei cuori di migliaia di pazienti che lui in questi anni ha curato ma anche nel cuore dei colleghi e di centinaia di dipendenti che hanno avuto la fortuna di lavorare con lui" ha detto visibilmente commosso Gabriele Geretto, amministratore delegato della Casa di Cura di Monastier.

Nella foto: un momento dell'inaugurazione del reparto di Day Surgery in casa di cura con il dottor Bisetto (il primo da destra)

“Il rapporto di amicizia con Giancarlo nasce circa 25 anni fa, un rapporto dapprima professionale che nel tempo si è trasformato in un rapporto fraterno e sincero che trovava riscontro anche nell’attività lavorativa d’equipe di tutti i giorni. Al di la della sua indiscussa professionalità la cosa che ricordo di più di Giancarlo era la sua grande bontà d’animo” ha detto commosso il collega ed amico il dottor Carlo Bonvinici.

 

Abbiamo perso non solo un grande collaboratore ma soprattutto un grande amico



Nell'autunno del 2016 Bisetto assieme alla dottoressa Flavia Petrin (presidente Aido Nazionale e responsabile ufficio prestazioni sanitarie della Casa di Cura Giovanni XXIII) ha collaborato affinché nella struttura sanitaria di Monastier iniziasse l'attività di raccolta di segmenti vascolari utili in chirurgia arteriosa al posto di protesi sintetica. Proprio per questa sua scelta, la famiglia ha chiesto che il suo desiderio potesse essere manifestato è ha donato i tessuti.

Bisetto ha lavorato molto nel sociale e non perdeva occasione di mettersi a disposizione del prossimo e soprattutto delle persone più in difficoltà. Era socio fondatore di Around Us Onlus, associazione che opera in Sierra Leone ed è stato tra i fondatori dell'associazione Calvani dottor Antonio Centro Studi PsicoSociali. Lascia la moglie Luisa e i figli Alberto e Giovanni. Alberto laureato in ingegneria, Giovanni segue le orme del padre ed è iscritto alla facoltà di medicina.

Giancarlo Bisetto è mancato improvvisamente ieri sera a Porto Santa Margherita dove si trovava in vacanza con la famiglia. I funerali si svolgeranno giovedì alle ore 10:00 nel tempio di San Nicolò.

 

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

immagine della news

19/07/2017

Giovedì il funerale di Giancarlo Bisetto

Il lutto colpisce, oltre i famigliari, anche la Casa di Cura Giovanni XXIII di Monastier dove Bisetto era direttore del reparto di chirurgia vascolare

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.924

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×