15 settembre 2019

Conegliano

Agroalimentare, spicca in Italia l'ITS di Conegliano

Fondazione premiata per la formazione superiore

commenti |

CONEGLIANO - Presentati a Roma i risultati del monitoraggio svolto dall’INDIRE - su commissione del Ministero dell’Istruzione - dei 67 percorsi ITS conclusi nel 2014, i percorsi di studio e lavoro post-diploma gestiti da Fondazioni private, di cui la Fondazione ITS Agroalimentare di Conegliano è l’unica espressione per il settore agroalimentare e vitivinicolo per il Nord-Est. Su 67 percorsi valutati, 28 sono stati premiati e tra questi a distinguersi sono stati soprattutto gli ITS del Veneto, che con tutti e 7 i percorsi attivati hanno raggiunto un punteggio superiore a 70, accedendo alla classe di premialità.

 

ra questi, anche la Fondazione ITS di Conegliano, che si è classificata prima tra gli ITS del comparto Agrolimentare, grazie ai numeri che la descrivono: nell’anno 2014 ha svolto due corsi di 1.000 ore di lezione e 800 ore di pratica in azienda, in parallelo presso la sede di Conegliano e Bardolino, diplomando 27 studenti. Il loro percorso formativo si è caratterizzato con il 45% di ore presso aziende del settore e il 54% di docenti provenienti dal mondo del lavoro e una volta diplomati, il 78% degli studenti ha trovato lavoro entro 12 mesi dal conseguimento del titolo.

 

"Attrattività, occupabilità, professionalizzazione e permanenza in Impresa, partecipazione attiva e reti interregionali - ha commentato Damiana Tervilli, Preside dell'Isiss Cerletti e Direttore dell'ITS di Conegliano - sono gli indicatori più importanti per valutare la qualità di un percorso formativo, unitamente alla presenza di esperti provenienti dal mondo del lavoro tra i docenti e alla possibilità di utilizzare laboratori di Impresa e ricerca, oltre naturalmente ai risultati in termini di inserimento lavorativo degli studenti a 12 mesi dal diploma. A questi va aggiunto che gli ITS, a differenza delle Scuole Superiori tradizionali hanno una collocazione specifica laddove ci siano reali esigenze lavorative in quel campo. La Fondazione ne è un esempio di eccellenza, in quanto sorge nel cuore della Marca Trevigiana, uno dei territori maggiormente vocati alla vitivinicoltura già dalla notte dei tempi".

 

Un requisito, quello della collocazione strategica degli ITS su determinati territori, che ha più volte citato come essenziale anche il Sottosegretario di Stato Gabriele Toccafondi presentando i risultati, così come anche la necessità per il futuro degli ITS di rafforzamento e innovazione dei percorsi, per prevenire l'abbandono scolastico.

 

"Innovazione è senz'altro una delle parole chiave per gestire il cambiamento del sistema scolastico a livello di Istituti Tecnici - ha sottolineato Rosanna Carpenè, Presidente della Fondazione - perché uno dei punti deboli delle Scuole Superiori è spesso il fatto di giungere al diploma dopo cinque anni avendo acquisito tante conoscenze ma nessuna competenza specifica. Per tale motivo, in qualità di Presidente, avverto ancora di più la necessità di stimolare gli Studenti della Fondazione ad andare oltre questo limite. Attraverso gli ITS, il mondo della scuola può andare incontro alla domanda lavorativa, diventando un’opportunità per le aziende stesse che potranno investire su una forza lavoro già adeguatamente preparata ed altresì per gli allievi stessi che potranno accedere più facilmente e più velocemente al mercato del lavoro. Nel caso dell'ITS di Conegliano, anche ad una più approfondita conoscenza della cultura del vino e delle sue radici sul Territorio, stigmatizzando l'importanza di condividere la storia per determinarne il futuro".

 

L’azione della Fondazione continua, con l’avvio per il biennio 2016/2018 dei corsi di specializzazione per la figura di “Tecnico Superiore per il controllo, la valorizzazione e il marketing delle produzioni agrarie, agroalimentari e agroindustriali” presso la Scuola Enologica “G. B. Cerletti” di Conegliano e l’Istituto Alberghiero “A. Berti” di Verona.

 

Leggi altre notizie di Conegliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×