18 agosto 2019

Montebelluna

Alcolici a minorenni e cento persone in più del consentito, polizia in due noti locali del trevigiano

Una barista è stata denunciata dopo essere stata notata mentre serviva bevande alcoliche a ragazzini dalla polizia in borghese

commenti |

discoteca

MONTEBELLUNABarista serve alcolici a dei minorenni: denunciata. È accaduto in una discoteca della zona del Montebellunese durante una festa studentesca frequentata per la stragrande maggioranza da ragazzi al di sotto dei 18 anni.

Gli uomini della sezione amministrativa della questura di Treviso sono entrati all’interno del locale in borghese ed hanno notato come la barista, una ventenne, servisse alcolici agli adolescenti, cosa vietata dalla legge.

Il titolare del locale ha offerto collaborazione alla polizia, sottolineando di essersi raccomandato coi dipendenti prima dell’inizio della serata di non servire alcolici ai minorenni.

 

Controlli anche in un locale dell’hinterland di Treviso dove si stava svolgendo il concerto di un cantante noto a livello nazionale. In questo caso si è riscontrato invece come ci fossero un centinaio di persone in più rispetto al limite consentito, che si attestava poco al di sopra della trecento persone. Il titolare è stato denunciato.

 

Per lunedì prossimo la questura di Treviso ha organizzato un vertice con rappresentanti della categoria dei locali notturni e sindaci per discutere a scopo preventivo delle misure da adottare in occasioni di questo genere.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×