20/06/2018quasi sereno

21/06/2018quasi sereno

22/06/2018temporale e schiarite

20 giugno 2018

Oderzo Motta

Alla Zanusso richiesta per altri 220 immigrati

Ma Piave Servizi dice no: l'acquedotto della zona è già al limite

commenti |

l'ingresso della caserma Zanusso

ODERZO - Aumentare gli scarichi nel depuratore di Spinè? Non si può. Lo ha specificato Piave Servizi  che gestisce il ciclo integrato dell’acqua in 39 comuni della Marca, Oderzo compresa.

L’azienda ha detto no alla richiesta di aumentare, per il centro di accoglienza migranti alla caserma Zanusso (nella foto), il numero di “abitanti equivalenti” che si servono del depuratore di Spinè. E perché no? Il

Depuratore, già oggi, è al limite delle sue capacità.

Lo ha segnalato questa mattina il Gazzettino. Il quale ha rimarcato una richiesta di altri 220 abitanti equivalenti.

Oltre agli attuali 280 concessi da Piave Servizi. In pratica, se vi fosse stato il via libera, alla Caserma Zanusso sarebbero convissuti 500 immigrati.

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

immagine della news

13/03/2018

Mercoledì pomeriggio senz'acqua

La segnalazione di Piave Servizi: possibili cali di pressione a Motta e Gorgo per un'intervento di manutenzione all'acquedotto

immagine della news

07/03/2018

"Radioattività all'ex Caserma Zanusso?"

Se lo chiede la consigliere Laura Damo che chiede lumi a Sindaco e Prefetto con un'interpellanza da discutere nel prossimo consiglio comunale di Oderzo

immagine della news

16/01/2018

"Il Prefetto non mi ha invitata"

Su facebook duro affondo della sindaca opitergina Maria Scardellato, critica sulla visita del vescovo Pizziolo ai migranti domenica scorsa all'ex Caserma Zanusso

immagine della news

14/12/2017

Profugo investito a Oderzo

L'episodio è accaduto mercoledì poco prima delle 20 lungo la Postumia, all'altezza del rondò di via Spiné

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.938

Anno XXXVII n° 12 / 21 giugno 2018

SULLA MIA PELLE

Il tatuaggio: una moda vecchia 5300 anni

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×