26/09/2018sereno con veli

27/09/2018sereno

28/09/2018sereno

26 settembre 2018

Sport

Allegri: "Sfogo Buffon? Va capito".

Juve

Altri Sport

Torino, 14 apr. - (AdnKronos) - "Le parole di Buffon? Giudicare dall'esterno è sempre facile, nelle situazioni bisogna trovarsi. Gigi per vent'anni è stato un esempio dentro e fuori dal campo, per una volta possiamo capire le sue esternazioni. Io non lo condanno". Massimiliano Allegri difende il portiere e capitano bianconero per il suo sfogo contro l'arbitro della sfida con il Real Madrid. "L'arbitro ha preso questa decisione, giusta o non giusta non lo voglio sapere", dice il tecnico riferendosi al rigore concesso agli spagnoli allo scadere.

"A Gigi è stata tolta anche la possibilità di parare il rigore a Ronaldo, possiamo capirlo. Dalla poltrona di casa, senza emozioni, è facile giudicare le sue parole e non capire a livello psicologico quello che in quel momento poteva passare nella sua testa. Sfido qualunque persona al mondo a non avere una reazione, altrimenti ci vuole un corso di psicologia per quelli che non capiscono", sottolinea Allegri.

"A freddo ci vuole la calma, l'altra sera sfido chiunque a non avere una reazione - ripete il tecnico alla vigilia della sfida con la Samp -. Non valuto l'arbitro, anzi, ha arbitrato una buona partita. Nei novanta minuti è stato molto bravo, purtroppo come a Monopoli c'è il cartellino degli imprevisti anche a lui è capitato un imprevisto e lì è andato un po' in confusione. L'unica cosa che in tutta la serata ha valutato male è il tempo di recupero, perché c'è stata una sola sostituzione e nessun infortunio, quindi bastava un minuto".

 

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.942

Anno XXXVII n° 16 / 13 settembre 2018

NATI E ABBANDONATI

Abbandonare gli animali, in Italia, è un reato. Eppure qualcuno ogni giorno lo fa. La storia di Mister Frog e di chi si prende cura di lui e altri mille cani e gatti rimasti senza famiglia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×