29/06/2017piovaschi e schiarite

30/06/2017parz nuvoloso

01/07/2017possibile temporale

29 giugno 2017

Atletica

Altanea Corre parla tedesco

Nella gara organizzata da Treviso Marathon, sui 20 km il più veloce è Benedikt Nussbaum, Dietro di lui, Fregona e Peruzzo; al femminile, dominio della trevigiana Monia Da Lozzo

Altri Sport

Altanea corre, la partenza

CAORLE - Parla tedesco la prima edizione di Altanea Corre, gara Fidal di 20 km che oggi, sabato 17 giugno 2017, ha colorato Altanea e Porto Santa Margherita. Il primo a tagliare il traguardo della corsa organizzata dall'Asd Treviso Marathon è stato infatti Benedikt Nussbaum.

Tedesco di Ulm, in vacanza con la famiglia, dopo 15 giorni nel Belpaese, il 31enne ha scelto di gareggiare, a Caorle (VE), prima di riprendere l'auto e rientrare a casa.

Al femminile, vittoria per Monia Da Lozzo (Atletica Sernaglia). A godersi però la spettacolare corsa al tramonto nel parco di Altanea e lungo il litorale di Porto S. Margherita non sono stati solo gli atleti agonisti, ma anche e soprattutto i tanti partecipanti alla corsa ludico motoria Fiasp proposta nei percorsi di 6 e 12 km, apprezzatissimi da tutti. Grandi e piccini, genitori e figli, nonni e nipoti, amici a quattro zampe, "ex atleti" e villeggianti hanno così colorato la località balneare in questo primo weekend d'estate dopo la conclusione dell'anno scolastico.

La cronaca di gara ha visto la partenza alle ore 18 da viale dei Gabbiani, nelle vicinanze della Galleria del Villaggio Altanea. Dopo lo start a mettersi in testa e condurre il gruppo sono stati Nussbaum e Luca Mattighello (Playlife Ponzano). Per loro passaggio in tandem all'8° km. Al 16° km però il tedesco si libera della compagnia e si invola in solitaria fino al traguardo che taglia in 1h17'20''. Dietro di lui, dopo una bella rimonta, Francesco Fregona (Gs Quantin) in 1h19'25'' e Fulvio Peruzzo (Unione sportiva Aldo Moro) in 1h19'25".

"Che bella gara quella di oggi, non solo per la vittoria, ma anche per il bel paesaggio che abbiamo potuto ammirare - ha detto Benedikt Nussbaum - sia il parco di Altanea che il litorale di Porto Santa Margherita al tramonto sono decisamente suggestivi. Adesso mi riposo un po' e poi mi metto in viaggio per rientrare in Germania".

La vincitrice della gara femminile arriva invece dalla vicina provincia di Treviso: si tratta di Monia Da Lozzo che ha preso la testa della corsa fin dai primi chilometri, proseguendo chilometro dopo chilometro con il suo ritmo e chiudendo in 1h34'25''. Sul podio, un'altra trevigiana, Laura Della Libera (Pol. Joy Club Fuel To Run) in 1h39'21'' e la pordenonese Irene Palazzi (Atletica San Martino Coop) in 1h40'30''.



ORDINE DI ARRIVO ALTANEA CORRE - 20 KM -

MASCHILE. 1. Benedikt Nussbaum (Runcard) 1h17'20'', 2. Francesco Fregona (Gs Quantin) 1h19'25'', 3. Fulvio Peruzzo (Unione sportiva Aldo Moro) 1h19'25'', 4. Luca Mattighello (Playlife Ponzano) 1h20'00'', 5. Elvis Moro (Percorrere Il Sile) 1h23'49'', 6. Roberto Baldasso (Atletica Ponzano) 1h24'54'', 7. Riccardo Cattarin (Percorrere Il Sile) 1h26'46'', 8. Luca Nalon (Atletica Riviera del Brenta) 1h28'08'', 9. Denis Carrer (Essetre Running) 1h29'17'', 10. Massimiliano Gandin (Atletica Santa Lucia di Piave) 1h32'20''.

FEMMINILE. 1. Monia Da Lozzo (Atletica Sernaglia) 1h34'25'', 2. Laura Della Libera (Pol. Joy Club Fuel To Run) 1h39'21'', 3. Irene Palazzi (Atletica San Martino Coop) 1h40'30'', 4. Maria Busa (Gs Alpini Vicenza) 1h45'04'', 5. Fabiola Busa (Vicenza Runners) 1h48'47'', 6. Clementina Polese (Gp Livenza Sacile) 1h55'35'', 7. Manuela Cervilli (Happy Runner Club) 1h56'30'', 8. Margherita Mangino (Fontane Runners Club) 1h58'01'', 9. Cristina Da Lozzo (Atletica Sernaglia) 1h58'22'', 10. Alessandra Pradal (Runcard) 2h00'14''.
 

 

Commenta questo articolo


Loading...

Le società Sportive

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.916

Anno XXXVI n° 12 / Giovedì 22 giugno 2017

C'ERA UNA VOLTA VIA CAPRERA

Lo sceriffo Gentilini ce l’ha ancora nel cuore. Tanto da prendere carta e penna e scrivere al Quindicinale. Per far memoria di una strada che era “centro commerciale urbano”. Dove si trovava il cementista, lo zoccolaio, lo stradin, l’osteria col servizio di carrozze....

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×