18 novembre 2019

Castelfranco

Annegato nella cava a 16 anni, un concerto per ricordarlo

Iniziativa per Marius Gampine nell’ambito della Festa dello Sport a Vedelago

commenti |

commenti |

VEDELAGO - Ritorna dall'8 al 10 settembre la manifestazione con le società sportive. Il Consiglio comunale dei ragazzi ricorderà con un concerto Marius Gampine (in foto), il sedicenne tragicamente scomparso nelle acque della cava Ca' Matta

La Festa dello Sport si fa in tre: saranno questi i giorni, dall'8 al 10 settembre, in cui la piazza di Vedelago e gli adiacenti impianti sportivi saranno il teatro di un grande evento che coinvolgerà la cittadinanza.

 

"Un appuntamento - spiega il sindaco Cristina Andretta - che negli ultimi tre anni è stato non soltanto una occasione per evidenziare l'impegno di centinaia di cittadini che con passione offrono una opportunità di aggregazione nel nostro comune, ma anche un momento per stare insieme, divertirsi, fare festa insieme. Lo sport ci insegna tante cose per la vita: lo spirito di squadra, la determinazione, il desiderio di migliorare sempre di più, la fatica per ottenere risultati. Sono valori importanti che a Vedelago trovano tanti modi per essere espressi e insegnati è quello che è più bello in uno spirito di gioia e gratuita.

Ho un altro motivo per essere lieta di questo evento: è l'appuntamento interamente organizzato dal Consiglio comunale dei Ragazzi e delle Ragazze per la serata di sabato 9 settembre in villa Cappelletto in memoria di Marius Gampine, il ragazzo tragicamente scomparso nella cava Ca' Matta. È il primo evento pubblico pensato e creato da questo nuovo organismo che ha già dimostrato, fin dalle prime fasi che ne hanno permesso la formazione, che i nostri ragazzi sono capaci di cose "da grandi" con un entusiasmo  invidiabile. Lo stesso entusiasmo che ha portato tanti vedelaghesi ad arrivare ai vertici sportivi anche internazionali e che, anche quest'anno onoreremo nella Festa dello Sport".

 

Si comincia l'8 settembre alle 20.30 con la presentazione del Quaderno d'Oro dello Sport vedelaghese, quindi il 9 settembre "Musicarius"  l'appuntamento serale organizzato dai ragazzi del Consiglio comunale "junior" dedicato al loro amico Marius, per poi domenica vedere la piazza trasformata in una grande palestra con esibizione di tutte le discipline dalle 14 in poi, che si concluderà con la Partita del Cuore, una idea partita dall'associazione  Stampa Veneta Insieme guidata dai giornalisti vedelaghesi Giorgio Volpato e Giorgio Marin , la cui rappresentativa si "scontrerà" in un triangolare calcistico con Alpini Veneto Team e i Supereroi.

 

"Già il fatto di aver "dovuto" triplicare le giornate precedentemente dedicate alla Festa dello Sport, testimonia il successo di questa manifestazione che anno dopo anno si è arricchita di eventi - dichiara l'assessore allo sport Stefano Beltrame -. Sarà l'anno in cui debutterà ufficialmente il Quaderno d'Oro dello Sport , la cui prima pagina lo scorso anno è stata dedicata a Beatrice Callegari, la prima olimpionica vedelaghese della storia, che tra l'altro ha conseguito il miglior risultato di sempre del nuoto sincronizzato italiano alle Olimpiadi 2016. Altra novità la Partita del Cuore, un triangolare di calcio che chiuderà la manifestazione, dedicata a Rodolfo Pellizzari, un imprenditore che ha permesso che tante espressioni sportive potessero trovare energie per vivere.

In questo modo vogliamo rendere omaggio alle tante persone che con il loro impegno consentono ai nostri ragazzi di trovare opportunità per la loro crescita umana e sociale. Confermata invece la stretta collaborazione tra sport e solidarietà: se l'anno scorso ci siamo impegnati - e con successo -  per i terremotati del Centro Italia, quest'anno le offerte raccolte per la Partita del Cuore, saranno destinate alla costruzione di un centro diurno per i bambini di Kaunas, in Lituania, nell'ambito del progetto Hope For Football". 

 

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

06/11/2017

Cadavere emerge dalla cava

L'episodio è accaduto lunedì nelle acque di una cava in via Vecchia Trevigiana a Lughignano di Casale: la vittima è il 63enne Omero Mestriner

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×