21/10/2017coperto

22/10/2017pioggia

23/10/2017quasi sereno

21 ottobre 2017

Montebelluna

Anziché lavorare fa minacce telefoniche, denunciato dipendente di call center

Si tratta di un marocchino di 21 anni. Vittima un uomo residente a Nervesa

Matteo Ceron | commenti |

NERVESA DELLA BATTAGLIA – Si divertiva a chiamare al telefono di casa di un uomo di Nervesa minacciandolo pesantemente utilizzando la postazione del call center in cui lavorava.

Si tratta di un marocchino di 21 anni, individuato e denunciato dai carabinieri di Nervesa dopo che qualche mese fa la vittima delle minacce si era rivolta loro per segnalare l’accaduto.

 

I militari sono risaliti all’autore delle minacce telefoniche analizzando i tabulati telefonici del telefono fisso dell’abitazione e l’elenco dei dipendenti del call center in questioine, incastrando il giovane marocchino, assunto con un contratto a tempo determinato.

Ha spiegato di averlo fatto semplicemente per diletto.

 



foto dell'autore

Matteo Ceron

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×