17 luglio 2019

Nord-Est

Appartamento a fuoco, muore una donna. Ustionati un pompiere e un soccorritore

commenti |

Una donna è morta in un incendio che si è propagato intorno alle 12 di oggi, lunedì, all'interno di un appartamento nei pressi della stazione ferroviaria di Venezia. Il rogo si è scatenato in una palazzina nella Calle Nuova San Simeone, a fianco dell'omonima chiesa che si affaccia sul Canal Grande. L'appartamento, di proprietà del Comune, ospitava persone anziane.

 

La donna sarebbe rimasta intrappolata in camera da letto, mentre altre due persone sono rimaste intossicate. Entrambe sono state soccorse da un'ambulanza e trasportate all'ospedale. Sul posto sono corsi i vigili del fuoco. Le cause dell'incendio non sono ancora state stabilite.

 

La vittima è stata rinvenuta carbonizzata all'interno della camera in cui viveva. Altri anziani che abitavano nell'appartamento sono stati tratti in salvo, così come un'assistente sociale del Comune che si trovava nei locali al momento dell'incendio. Un vigile del fuoco è stato condotto al pronto soccorso dell'ospedale di Venezia per un'ustione a un braccio riportata durante le operazioni di soccorso; con lui in ospedale anche un cittadino cingalese che è stato tra i primi a portare soccorso nell'appartamento, rimasto leggermente intossicato dal fumo inalato.

Foto Facebook Venezia non è Disneyland

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×