22/05/2018temporale e schiarite

23/05/2018possibile temporale

24/05/2018possibile temporale

22 maggio 2018

Economia e Finanza

Apple Pay debutta in Italia, iPhone diventa 'carta di credito'

commenti |

Debutta oggi anche in Italia Apple Pay, il sistema di pagamento da iPhone sviluppato dall'azienda di Cupertino negli Usa, nel 2014. Siamo il 16° Paese in cui si espande il sistema Apple Pay che trasforma l'iPhone in una 'carta di credito'. Apple Pay supporta il circuito Visa e Mastercard se collegate a Unicredit, Carrefour Bank e le novità, già a partire da oggi, sono Mediolanum e American Express, cui si aggiungeranno nei prossimi mesi del 2017 altri circuiti. Il sistema di pagamento di Cupertino è attivo dall'iPhone 6 in su e anche su Apple Watch.

E anche Carrefour Italia apre al sistema di pagamento digitale di Cupertino e annuncia da oggi l'introduzione di Apple Pay nei negozi del nostro Paese. Il primo distributore in Europa e secondo nel mondo da oggi inserisce in Italia "il nuovo facile, sicuro e personale sistema di pagamento Apple Pay che sta trasformando il settore dei pagamenti da mobile grazie alla sua velocità e comodità". Apple Pay funziona sui dispositivi Pos che presentano il logo Contactless, e che "sono presenti in tutti i punti Carrefour e nella maggior parte degli esercizi commerciali" aggiunge la multinazionale.

Per poter utilizzare Apple Pay in Italia, spiega Carrefour, "non è necessario aprire un nuovo conto in banca, basta semplicemente richiedere la Carta Pass presso gli sportelli Carrefour Banca o sul sito www.carrefourbanca.it che funziona con tutti i terminali nel mondo del circuito Mastercard". Carta Pass, sottolinea l'azienda, "è la risposta alla necessità di una modalità di pagamento facile e veloce espressa dai nostri clienti".

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.936

Anno XXXVII n° 10 / 24 maggio 2018

VI RACCONTO UNA FAVOLA. LA MIA

La strada verso Iasi. Abbandonata alla nascita in Romania, Georgiana viene adottata a 7 anni da un imprenditore di Vittorio Veneto e dalla moglie. Poi il padre muore, e lei parte alla ricerca delle sue origini…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×