16/08/2018quasi sereno

17/08/2018sereno

18/08/2018quasi sereno

16 agosto 2018

copertina del giornale in edicola

Anno XXXIV n° 10 / 4 giugno 2015

Il Quindicinale n.870

CENT'ANNI DALLA GRANDE GUERRA

Quando il Piave mormorava e i “profughi” erano gli emigrati rimpatriati

copertina del giornale in edicola

Anno XXXIV n° 9 / 21 maggio 2015

Il Quindicinale n.869

NOI CHE LAVORAVAMO IN BACOLOGIA

La rivincita del baco da seta. In Veneto torna l’interesse per un’attività scomparsa 40 anni fa

copertina del giornale in edicola

Anno XXXIV n° 8 / 7 maggio 2015

Il Quindicinale n.868

PIU' PICCOLI, PIU' BULLI

Un mercoledì mattina al Biscione. L’area è uno spaccato della città. C’è la Conegliano poco più che maggiorenne che beve (…birra, alle 9 del mattino), ci sono i vigili appostati dove e come possono. C’è l’allegro mercato del contadino, e un viavai di corriere, alcune delle quali scortate. Perché coi baby bulli non c’è (più) da scherzare

copertina del giornale in edicola

Anno XXXIV n° 7 / 16 aprile 2015

Il Quindicinale n.867

LIBERATE LE BICICLETTE!

L’Italia, rispetto all’Europa, snobba un po’ le due ruote. Peccato, perché i vantaggi sono numerosi. Amministrazioni permettendo...

copertina del giornale in edicola

Anno XXXIV n° 6 / 2 aprile 2015

Il Quindicinale n.866

L'INSOSTENIBILE PESANTEZZA DEI VITALIZI

Quando ci costano gli ex consiglieri? Le pensioni d’oro della Sinistra Piave. E la lotta strenua di qualcuno per tenersele strette

copertina del giornale in edicola

Anno XXXIV n° 5 / 19 marzo 2015

Il Quindicinale n.865

CHE MONDO SAREBBE SENZA ANIMALI?

Maltrattati, destinati alla morte. Salvati. La storia di Ester, Ziva, Zelda (e degli altri 100mila)

copertina del giornale in edicola

Anno XXXIV n° 4 / 5 marzo 2015

Il Quindicinale n.864

GIADA COME HEIDI: LE SORRIDONO I MONTI

Come Heidi (che è il suo mito da sempre, e che è il suo nickname su Facebook), Giada ama la campagna. E soprattutto gli animali. A 20 anni (e un diploma di agrotecnico in tasca) fa quello che ha sempre desiderato: lavorare in una stalla.

copertina del giornale in edicola

Anno XXXIV n° 3 / 19 febbraio 2015

Il Quindicinale n.863

UNA BOMBA HA UCCISO LA MIA FAMIGLIA. ECCO PERCHE' SONO QUI

Profughi a Vittorio Veneto. I giovani ospiti del Ceis si raccontano. Con discrezione

copertina del giornale in edicola

Anno XXXIV n° 2 / 5 febbraio 2015

Il Quindicinale n.862

QUATTRO GENERAZIONI IN OSTERIA

L’osteria “Fire” a Colmaggiore, compie 150 anni. La prima licenza per vendere vino la ricevette dagli austriaci. Nel 1866 il nuovo Regno d’Italia gliela confermò. Gestito, da quattro generazioni, dalla famiglia Dal Gobbo-Zuanella, il locale è ancora lì.

copertina del giornale in edicola

Anno XXXIV n° 1 / 22 gennaio 2015

Il Quindicinale n.861

VEGETARIANI. DI NOME E DI PIATTO

Sempre più ragazzi scelgono di essere vegetariani o vegani. Abbiamo voluto sentire le ragioni di chi ha abbandonato (per sempre) la carne, le polpette e persino il latte o le uova.

Abbonamenti

Se vuoi abbonarti a "Il Quindicinale" compila il form che ti proponiamo. Riceverai subito un gradito regalo!

ABBONATI!

Oppure scarica l'applicazione dall'App Store!

Numeri precedenti

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.939

Anno XXXVII n° 13 / 5 luglio 2018

Christian Corrocher ha lasciato Conegliano, sua città natale, per andare a vivere nella foresta Amazzonica. Per anni ha mangiato solo pesce e yucca ed è vissuto senza elettricità, né acqua corrente. Questa è la sua storia

I più Letti

del giorno
della settimana
del mese
*/ ?>
vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Vaccini obbligatori per iscrivere i figli a nido e materna. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×