15 novembre 2019

Treviso

Assegni sociali percepiti illegalmente, truffa a Inps per mezzo milione

La Guardia di Finanza di Treviso ha denunciato 14 persone

commenti |

commenti |

Finanza

TREVISO - La Guardia di Finanza di Treviso ha denunciato 12 stranieri e due italiani per aver incassato assegni sociali senza averne titolo.

Il danno erariale, negli ultimi 5 anni, è ammontato ad oltre 500 mila euro.

 

I finanzieri hanno passato al setaccio oltre mille posizioni di beneficiari di assegni sociali individuando, anche tramite indagini bancarie, i percettori senza titolo della speciale prestazione assistenziale erogata dall'Inps ad anziani ultra 65enni in condizioni economiche particolarmente disagiate.

 

La contribuzione sociale è concessa anche agli stranieri, a condizione che abbiano residenza effettiva, stabile e continuativa per almeno 10 anni in Italia. I finanzieri hanno pure accertato riscossioni di assegni concessi a favore di persone decedute e ad altri indagati solo formalmente residenti in Italia.

 

Una badante brasiliana, ad esempio, tornata a vivere in Sudamerica, non aveva spostato la residenza acquisita in Italia e si faceva accreditare l'indennità su un conto corrente italiano; una coppia di anziani trevigiani invece si era separata solo per riscuotere la contribuzione sociale, ma continuava a vivere insieme.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×