24/03/2019sereno

25/03/2019possibile temporale

26/03/2019sereno

24 marzo 2019

Atletica

Atletica, 800 metri / Tecuceanu è campione rumeno junior negli 800 indoor

La vittoria dell'atleta tesserato per Silca Vittorio Veneto nel weekend a Bucarest dove è stato accompagnato dal tecnico Lionello Bettin

Altri Sport

Il tecnico Lionello Bettin con, a destra, Catalin Tecuceanu

VITTORIO VENETO - Altra medaglia nazionale in casa Silca Ultralite Vittorio Veneto. Questa volta a conquistare il titolo - rumeno - negli 800 metri è Catalin Tecuceanu (nella foto, a destra).

Il portacolori biancorosso si è laureato campione nazionale nella rassegna indoor di categoria che è andata in scena questo weekend nella capitale Bucarest. Tecuceanu è stato accompagnato per la trasferta dal tecnico Lionello Bettin (nella fotoa sinistra).

Dopo il quarto posto con il crono di 51’’14 nella giornata di sabato, oggi, domenica 25 febbraio, gli “amati” 800. Il diciottenne ha dato il tutto per tutto in una gara tattica che ha saputo gestire al meglio, battendo il favorito Cristian Gabriel Voicu. Dopo un primo passaggio ai 400 non velocissimo, la vittoria si è giocata nel rettilineo finale, quando Tecuceanu e Voicu hanno lottato spalla a spalla per 50 metri. Ad avere la meglio l’atleta di casa Silca che ha fermato il cronometro sul tempo di 1’55’’91, contro l’1’56’’03 dell’avversario.

Tantissima dunque la gioia per il rumeno che nel 2017 ha indossato la maglia della nazionale del paese d’origine durante il campionato europeo junior che si è svolto a Grosseto. Catalin è arrivato in Italia, a Trebaseleghe, nel padovano, quando aveva sette anni. Quasi sei anni, “trascinato” dai fratelli maggiori Diana e Christian (ha anche un fratello minore, Paul), atleti Silca allenati da Lionello Bettin, ha scoperto l’atletica. E non l’ha più lasciata.

Soddisfazione da parte del presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto, Aldo Zanetti. “Siamo molto contenti per questa medaglia – commenta Zanetti – Catalin non era il favorito, ma si è giocato al meglio le sue carte, comportandosi egregiamente a livello tecnico. Un plauso va anche al suo allenatore Lionello Bettin, che lo segue fin da ragazzino. Adesso aspettiamo di vederlo a livello internazionale, in qualche competizione importante”.

 

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×