22 agosto 2019

Treviso

Atterra a Treviso e scoprono che è latitante: carcere

Il moldavo di 33 anni proveniva da Londra

Matteo Ceron | commenti |

TREVISO –  E’ sceso dall’aereo proveniente da Londra delle 9,20 di questa mattina ed è stato fermato dal personale dell’Ufficio Polizia di Frontiera dell’Aeroporto Canova di Treviso, finendo poi in carcere. Dopo i controlli sui suoi documenti, è emerso che il 33enne, un cittadino di nazionalità moldava, era di fatto un latitante.

 

Stando ai riscontri dei poliziotti, è risultato essere destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura del Tribunale di Padova nel 2014, dovendo scontare un residuo pena di un anno, 9 mesi e 26 giorni di reclusione.

Si è scoperto inoltre che doveva finire in carcere pure per un’ordinanza emessa dal Tribunale di Bassano del Grappa nel 2011 per dei furti commessi nel gennaio del 2010 a Romano d’Ezzelino.

 

Per questo, al termine degli accertamenti di rito, la Polaria ha disposto il trasferimento presso il carcere di Santa Bona, dove l’uomo ora si trova a disposizione dell’autorità giudiziaria.

 

 

 

 



foto dell'autore

Matteo Ceron

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×