20 agosto 2019

Castelfranco

Azzolin propone la valorizzazione della “Castelfranco picta”

L’idea è di promuovere la città valorizzando i luoghi dipinti di Castelfranco, con agevolazioni ai privati che restaurano affreschi e dipinti murali

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

CASTELFRANCO Grazia Azzolin, consigliera comunale indipendente ha poco uscita dalla maggioranza leghista di Castelfranco Veneto, ha presentato una mozione per chiedere la valorizzazione della “Castelfranco picta”, ossia della città dipinta. Affreschi, madonne votive e decori pittorici in città non mancano di certo anzi, sono una caratteristica di pregio che se valorizzata potrebbe essere un ulteriore proposta turistica, per i visitatori della città del Giorgione.

“Ho presentato una mozione per valorizzazione delle Castelfranco picta – ha precisato Azzolin - Tanti sono i palazzi affrescati, dal centro alle frazioni: madonne votive affrescate di cui purtroppo non si intravedono più i tratti ma il cui valore e degno di nota. Il futuro passa per la valorizzazione del passato e la Castelfranco dipinta o picta è una delle peculiarità della nostra città giorgionesca. Vari comuni hanno attivato l’iniziativa “Adotta un affresco”, con agevolazioni fiscali e riduzione d’impose ai privati che si prendono cura del restauro. Ritengo che sia nell’interesse di Castelfranco una convenzione, con i privati, per rendere ancora più attrattiva la nostra città. Nella vicina Treviso è già stato fatto”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×