14 novembre 2019

Vittorio Veneto

BALLOTTAGGIO PD - LEGA: NIENTE APPARENTAMENTI

Costa e Da Re correranno senza particolari appoggi dichiarati

| commenti | (31) |

| commenti | (31) |

Vittorio Veneto - Nessun apparentamento con Pd o Lega né da parte di Giorgio De Bastiani, candidato escluso dalla seconda tornata elettorale che ha deciso di lasciare l'elettorato libero da ogni sorta di indicazione di voto, né da parte di Carlo Casagrande della civica Rinnovamento e Trasparenza.

Quest'ultima, dopo molta indecisione, ha deciso di non apparentarsi con il Pd. Nessun apparentamento, ma indicazione di voto a favore di Costa da parte dell’Italia dei Valori e della Sinistra Vittoriese di Adriana Costantini.

Questo significa che i Giuseppe Costa e Gianantonio Da Re si presenteranno al ballottaggio senza particolari accordi ufficiali.

"Si prende atto della decisione, già annunciata, di Giorgio De Bastiani di dare indicazione di libertà di voto e si registra il comune intento degli altri gruppi di cambiare il Governo della Città" fa sapere il Pd dopo aver concluso il giro di consultazioni con tutti i candidati Sindaco.

Se l'intento è quello di cambiare, il Pd rivolge un appello ai cittadini: "Si invita chiunque non si riconosca nel clientelare, personalistico ed arrogante metodo di amministrare la Città espresso negli ultimi 10 annni di governo, a voler, col voto di sabato e domenica prossimi, imprimere una svolta democratica e decisiva, dando fiducia ad un vittoriese scelto dai vittoriesi".

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dossier

ELEZIONI GIUGNO 2009

La Marca al voto: tutti i risultati delle elezioni amministrative ed europee del 6 e 7 giugno 2009

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×