17 settembre 2019

Vittorio Veneto

"Bar e ristoranti mascherati da circoli, ci vogliono più controlli"

Nuova battaglia dell’associazione commercianti contro l’abusivismo

Claudia Borsoi | commenti |

VITTORIO VENETO – Ascom Vittorio Veneto denuncia bar e ristoranti mascherati da circoli. Nuova battaglia dell’associazione commercianti contro l’abusivismo. «Il circolo – spiega Antonella Secchi, direttrice di Ascom – non è un’impresa e dunque non soggiace a tutti gli obblighi di legge in capo invece ad un bar o ad un ristorante».

 

Nei giorni scorsi l’associazione ha scritto una lettera a tutte le amministrazioni comunali del mandamento che va da Miane a Cordignano per «chiedere controlli più serrati sulla somministrazione non autorizzata. Specie in questo periodo di primavera, l’abusivismo della cosiddetta somministrazione non convenzionale, e soprattutto non autorizzata, perpetrato sfrontatamente da associazioni e circoli privati viene costantemente segnalato all’associazione» evidenzia Secchi.

 

Con l’arrivo della bella stagione, sotto alla lente di Ascom anche le sagre che si tengono nel territorio. «Nulla contro le sagre della tradizione e con durata limitata – rimarca l’associazione –, no alle sagre che durano settimane, ad esempio una si è aperta il 23 aprile e prosegue fino al 16 maggio, con menu al pari di un ristorante».

 



Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×