23/10/2017sereno con veli

24/10/2017quasi sereno

25/10/2017sereno con veli

23 ottobre 2017

Spettacolo

Battisti, '29 settembre' compie 50 anni

commenti |

"Seduto in quel caffè io non pensavo a te..." Sono i versi inconfondibili del celebre brano della musica italiana '29 settembre' che oggi compie mezzo secolo. Era il 1967 quando la canzone, interpretata dall'Equipe 84 e firmata dal duo Battisti-Mogol, arrivò al primo posto della classifica. Il brano verrà poi reinterpretato da Battisti nel 1969 ed inserito nel suo album di debutto. Divenne così il suo primo grande successo e segnò l'inizio della sua carriera nonché l'avvio della sua collaborazione decennale con Mogol. Caratterizzato da sonorità psichedeliche, il brano racconta un tradimento dai contorni sfocati, quasi si trattasse di un sogno che rimane ancorato alla realtà solo tramite la voce di uno speaker radiofonico, che colloca i fatti tra "Ieri 29 settembre" e "Oggi 30 settembre". A 50 anni esatti dalla prima pubblicazione, Sony Music rende omaggio a Battisti con l'uscita di 'Masters', un cofanetto contenente 60 brani estratti direttamente dai nastri analogici originali restaurati e rimasterizzati nella migliore definizione attualmente possibile.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×