24/02/2017pioviggine

25/02/2017sereno

26/02/2017velature sparse

24 febbraio 2017

Bebe Vio: "Con Trump selfie e linguaccia poi lo mando a Obama".

Altri Sport

Montecarlo, 14 feb. (AdnKronos) - "Tornerei alla Casa Bianca con Trump presidente, ma non lo direi in giro. Me lo terrei come super segreto. Se farei un selfie con Trump? Farei un 'boomerang' mentre faccio la linguaccia con gli occhi storti e lo manderei solo a Obama". La campionessa paralimpica della scherma Bebe Vio rivela all'Adnkronos di essere pronta a sfidare di nuovo il rigido protocollo della Casa Bianca per uno scatto 'irriverente' con il nuovo presidente degli Stati Uniti.

Dopo il selfie con Barack Obama, da lei incontrato a Washington durante la visita dell'allora premier Matteo Renzi, la Vio si dice disposta a tornare negli Usa per 'aiutare' il nuovo presidente: "Secondo me le persone non sono tutte perse: se lui è così, evidentemente c'è stato qualcosa che lo ha fatto diventare così. E ovviamente cambiare si può, bisogna solo provare a farlo cambiare in qualche maniera".

 



Commenta questo articolo


Le società Sportive


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Otto casi di meningite nella provincia di Treviso. Sei preoccupato?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.907

Anno XXXVI n° 3 / 16 febbraio 2017

CARLO E COSETTA: UNA VITA CHE E' (QUASI) POESIA

Zarlatàn (de Zèneda) e (quasi) poeta. Carlo se la ride sotto i versi. Nonostante la...censura. Ha iniziato a scrivere versi per “salvarsi”. Ma anche perché, sin da bambino, provava una simpatia particolare per la poesia, che riusciva a imparare a memoria senza fatica. Col tempo, Carlo Piasentin ha fatto di un impulso giocoso una passione fondamentale. Eppure, in casa, ha sempre avuto un giudice severissimo: la moglie Cosetta. Che - ma questa è pura chiacchiera da salotto - lo ha sposato...per allegria

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×