17 luglio 2019

Vittorio Veneto

BEVETE UN'OMBRA. VE LO DICE IL SINDACO

Singolare invito enoistituzionale a Tarzo

Emanuela Da Ros | commenti | (34) |

"Non fa male, tutt'altro." Per il sindaco leghista di Tarzo, Gianangelo Bof, (in foto) bere un paio di gotti di vino al giorno dovrebbe essere considerato un salutare viatico. Tanto che il primo cittadino, nei prossimi giorni, dovrebbe addirittura lanciare un invito enoistituzionale. Dovrebbe far affiggere nelle osterie del paese e nall'atrio del municipio dei manifesti in cui si invitano i Tarzesi a bere vino, anche se con moderazione.

Ora: è difficile capire perché Bof tra tutte le materie che lo impegnano a livello amministrativo abbia scelto di approfondire quella che sta tra la botte e il flute. Probabilmente, muovendosi tra servizi sociali, opere pubbliche, bilancio eccetera, il sindaco Bof ha ritenuto di dover preoccuparsi anche del consumo di vino da parte della popolazione. Ma anziché mettere in guardia i cittadini sui pericoli di un consumo eccessivo di ombre, Bof ha pensato di andare nella direzione opposta, spezzando una lancia (o stappando una bottiglia) in favore del vino.

Ce n'era bisogno? Le patenti ritirate dalle forze dell'ordine sopratutto nei fine settimana per guida in stato di ebbrezza ci dicono che la bevuta in compagnia dalle nostre parti è già apprezzata di suo. E che i trevigiani non disdegnano il brindisi. Secondo Bof però, l'abitudine a bere un'ombra è stata così demonizzata, negli ultimi tempi, da dover essere salvaguardata addirittura con dei proclami pubblici.

Riuscirà la decisione di Bof a sortire l'effetto (?) sperato? Lo sapremo nella prossima ...osteria. Nel frattempo, dite la vostra con il sondaggio di Oggitreviso.

 

PARTECIPA AL SONDAGGIO >>

 

 



foto dell'autore

Emanuela Da Ros

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Vergognati SINDACO ... fatti un giro tra gli incidenti per stato di ebrezza con vite spezzate e famiglie rovinate per sempre e poi ci sai dire.

Vorrei anche ricordare che non tanto tempo fa è stata ritirata la patente al vicesindaco di Tarzo Ennio Casagrande per guida in stato di ebrezza.

Ps: articolo scritto molto bene
Tarzese

segnala commento inopportuno

Si sta parla ndo di 2 bicchieri al giorno , non di 2 litri vergognatevi voi che non siete in grado di leggere un articolo.

segnala commento inopportuno

e non dimentichiamo Uno Spinello.

segnala commento inopportuno

Mi sembra paradossale che il primo cittadino inviti la gente a consumare alcol, visto il danno che comporta il consumo di questa sostanza. Non mi sembra educativo e lo disapprovo completamente.

segnala commento inopportuno

Ogni anno in Italia circa 25.000 decessi sono associati all’alcol e riguardano più di 17.000 uomini e circa 7.000 le donne.

A tali decessi occorre aggiungere la quota relativa ai più giovani (circa 2000 quella a noi nota per gli incidenti stradali, prima causa di morte per i ragazzi). Circa il 10 % di tutti i decessi registrati nel corso di un anno (il 2002 preso come riferimento, considerati tutti i decessi di individui di età superiore ai 20 anni) sono da ritenersi, secondo gli esperti, decessi prematuri causati dall'alcol (l'11 % di tutti i decessi tra i maschi e il 5,2% tra le donne): decessi evitabili parzialmente o totalmente a fronte di un corretto atteggiamento nel bere.

Il numero dei decessi alcol-attribuibili è calcolata al netto dei possibili "guadagni" dell'effetto protettivo associato a bassi consumi di alcol (meno di un bicchiere al giorno).

Le condizioni che presentano la più elevata frequenza di mortalità alcol-attribuibile sono la cirrosi epatica e gli incidenti. Per i decessi da cirrosi epatica, il 47,7 % per i maschi e il 40,7 % per le donne sono attribuibili all'alcol; analogamente, il 26,35 % e l'11,4 % di tutti i decessi che riconoscono la causa di morte in un incidente sono alcorrelati. Il 5,31 % di tutti i tumori maligni maschili ed il 3,01 % di quelli femminili è attribuibile all'alcol.

Qualcuno deve giri questi dati al sindaco e poi chieda se è lecito spendere denaro pubblico per promuovere l'uso degli alcolici.

segnala commento inopportuno

Una bella campagna perchè si inizi a fumare. 5 sigarette al giorno cosa vuoi che siano. Dai, ormai che ci sei.

segnala commento inopportuno

L'invito fatto dal Sindaco Bof mi sembra pienamente condivisibile, e comunque questo concetto è stato espresso anche dal candidato governatore Zaia.

L'invito a bere 2 ombre non è un invito ad ubriacarsi o a guidare in stato di ebbrezza, NON FACCIAMO LE SOLITE INUTILI POLEMICHE !!!!

Forse non tutti sanno che 2 ombre fanno molto meno male di 10 sigarette al di!!!(studio medico)

L'inutile guerra contro l'alcool stà facedo diminuire anche i consumi delle aziende vinicole, e sappiamo che è una voce importante della nostra economia e sono molte le aziende che hanno risentito del calo dei consumi dovuto a questa crociata contro l'alcool di questi anni.

Negli anni 80/90 si moriva ugualmente sulle strade e non c'era questa repressione verso chi guida in stato di ebbrezza. E' giusto colpire chi abusa e chi guida con un tasso alcolemico elevato, ma non facciamo di ogni erba un fascio !!!

Rivediamo le soglie di g/litro di alcool nel sangue.

Sarà bello leggere i commenti di chi disaprova e poi di nascosto di ombre ne beve più di 2 ...


Bravo Sindaco Bof, rompiamo questo muro di finta prevenzione!!!


Willy

segnala commento inopportuno

Auguro a questo simpatico sindaco di non ritrovarsi mai un suo caro fatto a fette dalle lamiere di un'auto guidata da un ubriaco.
Il vino in quel caso si beve durante il funerale.
Prosit.

segnala commento inopportuno

Qualcuno qui ha sparato numeri legati all'alcol senza forse informarsi bene. L'abuso di alcol va assolutamente represso e combattuto, è vero, ma un bicchiere di vino a pasto non è assolutamente da considerarsi abuso ed anzi è fortemente consigliato anche dalla medicina. L'Italia è il solito paese delle persone esagerate e delle polemiche gratuite, di quelle che non sono capaci di un ragionamento equilibrato: tutti i giovani sono alcolizzati e l'alcol uccide. Spendiamo milioni di euro per mettere sulla strada centinaia di agenti per controllare l'abuso di alcol al volante e questo per combattere quello che è la causa del 2% degli incidenti stradali!!!!!!!!!!! Intanto ladri e stupratori girano indisturbati: leggete gli articoli dei giornali, quanti per incidenti legati all'alcol e quanti per danni a cose o persone? Ci vuole più equilibrio, no improvvisamente tutti contro l'alcol e dimetichiamo tutti gli altri problemi! Bravo Sindaco, due ombre al giorno che fanno bene e invece disapproviamo quelli che ne bevono 14 tutte il venerdì o il sabato sera!

segnala commento inopportuno

"Fortemente consigliato" mi sembrano parole grosse.
A me nessun medico ha mai detto di introdurre il vino nella mia dieta, anzi.
Ricordo invece che per scrivere un articolo ho partecipato ad una conferenza degli alcolisti anonimi e gli specialisti rivelavano che i primi sintomi di alcolismo sono proprio gli "irrinunciabili" bicchieri a pasto e il caffé con la grappa dopo pranzo.

segnala commento inopportuno

Girando Italia e estero per lavoro, ormai evito di precisare da che provincia provengo. Mi basta dire "Vicino Venezia". Se dici "Treviso", vieni ormai associato alle dubbie esternazioni pubbliche di certi sindaci e prosindaci assortiti. Il minimo che può capitare è che sospettino che sia l'aria di Treviso a dare alla testa e che, anche tu, un po' fuori di melone lo sia. E' ormai chiaro che certi amministratori pubblici non hanno di meglio da fare che andar per osterie....

segnala commento inopportuno

Pienamente favorevole mi porta ad esprimere parere favorevole...basta ipocrisie !!! Certo che se si eccede fa male, io sarei per una cultura del "bicchiere" insegnare a bere in modo coerente, senza "miscugli" di vario tipo. In fondo sono proprio questi che fanno male, non 2 bichhieri di vino .... meglio comunque rosso !

segnala commento inopportuno

....che dire.....evidentemente le "ombre" bevute moderatamente, hanno già iniziato a fare effetto al cittadino che ricopre questa carica pubblica. Proprio per il ruolo che ha dovrebbe ben guardarsi dal fare affermazioni che possono essere travisate in ogni senso.
Ma ormai gli uomini pubblici sappiamo bene come sono!!!!

segnala commento inopportuno

Sindaco leghista immagino .

segnala commento inopportuno

il nostro signor sindaco non perde occasione per stagliarsi dallo sfondo. Onorevole da parte sua non voler cadere in un'amministrazione apatica e anonima. Peccato che poi sia motivo di imbarazzo e vergogna per tutti. Tarzo non è sicuramente un paese facile, ma la gente è piena di energia, fervore produttivo, voglia di mettersi in gioco, vi sembrano poche 22 associazioni? credo ci meritiamo di più di una spinta al bar...

segnala commento inopportuno

Non ci sono dubbi che 2 bicchieri non facciano male, ma perchè spendere soldi dei contribuenti per invitare i cittadini a bere? Perchè non spendere gli stessi soldi per invitare a mangiare mele? oppure bere acqua di rubinetto oppure...
Questa propaganda pro vino va verso anche coloro che non bevono. Perchè non lasciamo che l'invito a bere lo facciano i produttori di vino?

segnala commento inopportuno

Faccio notare al Willy, noto portavoce del pensiero leghista, che "abuso" si scriverebbe con una "b" sola; a meno che uno non abbia l'alcolemia furoi norma. La insistente campagna dei padano-celtici a favore dell'alcoldipendenza (v. ombralonga) è perfettamente in linea con la loro ideologia. Più l'elettore è stordito dall' alcol e meno pensa! Michele Bastanzetti, Alpino non astemio ma sobrio e pensante.

segnala commento inopportuno

Grazie della segnalazione dott bastanzetti, quando si scrive in un blog si va di getto e qualche errore scappa, pensi è scappato anche a lei , illuminato intelligente uomo politico di Vittorio Veneto, io non sono e non sarò mai al par suo !!

Mi spiace che lei non abbia ancora capito che non sono leghista, ho votato lega solo al ballottaggio (spero si scriva così, altrimenti mi correga pure) e la voterò alle prox regionali x sostenere l'amico Zaia, altrimenti sempre Berlusconi o alla sua dx, ho il sangue nero non verde....strano che lei così intelligente non l'abbia capito.... probabilmente era impegnato alla caccia al serpente, mi scusi !!...


willy

segnala commento inopportuno

Quello firmato dal dottor Bstanzetti è un "commento". Non un "post", nè - tanto meno - un "blog".

segnala commento inopportuno

direttore la devo ringraziare della precisazione, x me è sempre comunque un post e nn un commento ...poi veda lei....

vedo che difende sempre il paladino del monte altare e dei vendran....cerchi di essere più obiettiva..... lei che è anche su wikipedia come persona "illustre" di vittorio ....... se difende l'incantatore rischia di perdere smalto ....!!!!


willy

segnala commento inopportuno

la se a mes ea. brava però..

segnala commento inopportuno

a tutti coloro che scrivono cavolte e soprattutto fuori tema...
a prescindere che si condivida o meno il pensiero delsindaco.... faccio notare che si parla di 2 bicchieri...e il consiglio e' giusto in quanto 2 bicchieri di buon vino a pasto sono salutari e non dannosi... a me li ha consigliati il medico fin da piccola... e credetemi non mi sono mai ubriacata...

segnala commento inopportuno

Ma a nessuno viene in mente che tutta questa pubblicità gratuita serve SOLO ad incentivare le vendite del vino e a creare curiosità? Basti vedere Zaia un giorno si e un giorno no in tV che pubblicizza il nostro vino(guarda caso)chissà quanti interessi ci sono dietro, che la gente comune non sa, in ogni caso il nostro ministro con tutto il rispetto, sembra ministro del Veneto e non del resto dell'Italia...Il mondo non comincia in Veneto cari miei, auguro a tutti un goto in meno e un po' di cultura in più, grazie leghisti per farci apparire un popolo di emeriti beoni, ignoranti e spacconi.

segnala commento inopportuno

Ecco, eravamo appena riusciti a toglierci di dosso la patina di beoni, grazie alla più che opportuna cancellazione di Ombralonga, che arriva questo sindaco che "spritza" idee da tutti i calici e invita i giovani a darsi alle ombre. Benissimo!!! Alimentiamo lo stereotipo dei veneti - e trevigiani in particolare - imbriagoni!! E invitiamo questi ragazzi sempre più smarriti, che troppo spesso si sentono a loro agio solo se hanno in mano un bicchiere ad alta gradazione alcolica, a bersi 2 ombre in allegria!!! Personalmente credo che un sindaco dovrebbe rivolgere consigli ed appelli di tutt'altra natura!

segnala commento inopportuno

Buon giorno a tutti,

ci son arrivato per caso in questo articolo e noto come sempre che manca (in tutti i casi, vino e non) il

SENSO DELLA MISURA.

Auguri a quelli che denigrano il sindaco come quelli che lo elogiano, un vecchio proverbio diceva che "il giusto di solito stà nel mezzo".

Rifacendosi ad un vecchio spot (tralasciando la prima parte) ....meditate gente, meditate.

segnala commento inopportuno

Consiglio il commissariamento del Comune di Tarzo e subito dopo, all'ormai ex-sindaco, di rivolgersi ad uno dei tanti centri per il trattamento degli alcoolisti (ACAT). Così si schiarirà una volta per tutte le idee. A Zaia, che lo appoggia e che magari vorrà aiutarlo ad affiggere i manifesti che invitano a bere vino, un voto in meno!

segnala commento inopportuno

BOFFF, BEVI BEVI CHE TE FA BEN

segnala commento inopportuno

Ma non ha altri problemi l'eclettico sindaco?
O vuole solo farsi pubblicità e vedersi catapultato fuori del suo paesello in mezzo al mondo dei VIP o passare alla storia come il salvatore della Patria?!
Fortunati i tarzesi che hanno un eroe che pensa alla loro salute con sollecitudine ed amorevole interesse! Prosit...

segnala commento inopportuno

Suggerisco lo slogan:" Due ombre, non di più". Anche Federvini ha lanciato recentemente questa pubblicità. Fa parte del bere consapevole, della promozione alla corretta cultura dell'alcol. Spero che l'idea di Bof sia proprio questa: valorizzare la cultura corretta del consumo consapevole, al di là delle statistiche. Gli eccessi poi sono componenti di devianze e dipendenze delle quali i nostri comuni sono consapevoli e frutto di ignoranza profonda nella cultura soprattutto giovanile dell'eccesso. Io, alpino e giovane li bevo due bicchieri al giorno: ai pasti. Mi delizia anche "el resentin" con la grappa, ma poi non guido e mi gusto pure i profumi... Qualche volta in compagnia bevo anche lo spritz, preferibilmente liscio. Alla guida però non sono ubriaco, perché limito le quantità. Se tutti avessero un comportamento simile al mio il problema non esisterebbe. Ed è questa l'educazione che bisogna dare. Spero che venga scritto questo sui manifesti, ma spero che venga insegnato nelle nostre famiglie, nelle scuole, nei luoghi di socializzazione. Perché se fosse già fatto non servirebbero i manifesti, se ci fosse ascolto non ci sarebbe nemmeno il problema. Ma c'è, e tutti gli strumenti son utili per renderci consapevoli.

segnala commento inopportuno

Signor Sindaco,mi auguro che ad indurla all'appello non sia stato una diminuzione dei consumi di vino nel suo locale.Perchè, se così fosse, si tratterebbe di conflitto di interessi.Non un conflitto così grave quanto quello a cui ci ha abituato il suo alleato presidente del consiglio, ma, mi creda, si comincia sempre da poco ( due ombre) per finire, a seconda dei casi, alle damigiane o alle televisioni.
Se posso darle un consiglio Le dico di non imitare i cattivi maestri, ma si limiti a fare il sindaco.
Le sarà comunque di consolazione sapere che fra poco me ne andrò all'osteria "al ponte" (a Vittorio V. in via A.Da Serravalle) a bere due buone ombre.

segnala commento inopportuno

La Direttrice Emanuela ed io abbiamo delle sorprendenti affinità. Per esempio entrambi adoriamo la libertà di pensiero e le persone che si espongono a viso aperto.
P.S. per Willy: Quel minuscolo errore di ortografia che hai individuato l'ho fatto apposta. Volevo dare anche a te, portavoce ufficiale ed avvocato della Lega, la possibilità di dimostrare che se non bevi sai scrivere correttamente (e te ho fregà n'antra volta!). Michele Bastanzetti-Gran Cacciatore di serpenti e di tordi.

segnala commento inopportuno

Al di là dell' aspetto morale,che è già stato ben sottolineato negli altri commenti, Penso che il sig.sindaco BOF,sia rimasto abbagliato da un'informazione incompleta,in quanto,pur essendo vero che il vino contiene una quantità infinitesimale di sostanze antiossidanti e quindi benefiche, (come tutta la frutta e relativi succhi e marmellate)è pure vero che da uno studio divulgato da OMS (organizzazione mondiale della sanità)risulta che ingerendo," guardacaso" due bicchieri di vino bianco,si assume una quantità di ANIDRIDE SOLFOROSA pari a ben 32 volte superiore (17 se il vino è rosso)a quello che il nostro organismo riesce a smaltire in un giorno!!.
Pertanto,inviterei il sig.BOF ad approfondire maggiormente le sue conoscenze in materia,prima di uscire con certe sparate da osteria.
(Calderoli direbbe: sta volta l'ha fatta fuori dal vaso).

ALLA SALUTE...cin

P.S. Avendo appreso da questo articolo e dal gazzettino di oggi 18 gen. che le intenzioni (benevoli)del sindaco BOF sono mosse dall'intenzione di tutelare la salute dei suoi cittadini, non posso fare a meno di invitarlo a prendere visione delle analisi delle acque di falda fatte dall'ARPAV,a valle della zona del prosecco, in modo che possa rendersi conto della quantità di residui di dissecante,neonicotinoidi e pesticidi vari in uso nei nostri vigneti.
Lo invito inoltre,(prima di uscire con il suo volantino) a farsi un giro all'ospedale di Padova, reparto pediatria,all'interno del quale c'è un apposito reparto dove si curano le forme tumorali dei bambini provenienti (Specificatamente) dalla zona di Valdobiadene e limitrofe!!
Dopo di chè, METTA PURE IN ATTO TUTTE LE INIZIATIVE ATTE ALLA TUTELA DELLA SALUTE DEI SUOI CITTADINI.
Quelli più "salutisti" le saranno grati,quelli che stanno facendo i milioni con i vigneti,un pò meno.


UN TARZESE


segnala commento inopportuno

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dossier

APOLOGIA DEL VINO

La pietra dello scandalo sono stati i manifesti che il sindaco di Tarzo Gianangelo Bof vorrebbe affiggere nel territorio comunale da lui...

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×