22/11/2017parz nuvoloso

23/11/2017nuvoloso

24/11/2017parz nuvoloso

22 novembre 2017

Ciclismo

Bici d'epoca alla Prosecco Cycling

L’evento del 10 settembre apre la partecipazione agli appassionati del ciclismo vintage: nasce la Prosecco Classic De Marchi

Altri Sport

da sinistra, Giampiero Possamai, Alessandra Sara Vanin e Tommaso Razzolini

VALDOBBIADENE - Prosecco Cycling scopre una nuova frontiera: l’evento del 10 settembre, per la prima volta, sarà aperto alla partecipazione delle biciclette d’epoca.

Nasce così la Prosecco Classic De Marchi. Gli appassionati del ciclismo vintage potranno scegliere fra tre percorsi: 150, 96 e 60 chilometri. In tutti e tre i casi, il tracciato della corsa sarà caratterizzato da lunghi tratti di strade bianche, immersi nel cuore delle colline del Prosecco.

“La Prosecco Classic De Marchi è un progetto importante, che si lega al territorio in cui ha sede la nostra azienda – spiega Stefano Coccia, presidente di De Marchi, azienda leader nel settore dell’abbigliamento per il cicloturismo -. Abbiamo voluto legare De Marchi ad un evento di risonanza internazionale come la Prosecco Cycling, in modo che anche per i tanti appassionati del ciclismo vintage l’evento del 10 settembre diventi occasione per scoprire, in bicicletta, un territorio ricco di motivi di richiamo: dalla storia all’enogastronomia, ad un paesaggio collinare unico al mondo”.

La partenza della Prosecco Classic De Marchi avverrà dalla Tenuta Villa Sandi, alle porte di Valdobbiadene. Da qui, i partecipanti transiteranno per Piazza Guglielmo Marconi, mantenendosi in coda alla Prosecco Cycling: affronteranno lunghi tratti di strade sterrate, con fermate a carattere enogastronomico che non mancheranno di deliziare i palati dei tanti appassionati del genere, soprattutto provenienti dall’estero.

“La Prosecco Classic De Marchi – commenta Giampiero Possamai, consigliere della Regione del Veneto – è un progetto con grandi potenzialità. La partnership tra la Prosecco Cycling e De Marchi è destinata a realizzare un evento unico e originale, che valorizzerà al meglio il nostro territorio, esaltandone le peculiarità”.

“Crediamo molto in questa sinergia – aggiunge Tommaso Razzolini, consigliere della Provincia di Treviso e assessore allo Sport del Comune di Valdobbiadene -. La Prosecco Cycling, da sempre, è una forte occasione di marketing territoriale. Con la nascita della Prosecco Classic De Marchi andremo a potenziare un’offerta turistica incentrata sul mondo della bicicletta che, non a caso, si mantiene in continua crescita”.

Nella foto, da sinistra, Giampiero Possamai, Alessandra Sara Vanin, ciclostorica e testimonial di De Marchi, e Tommaso Razzolini

 

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.925

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×