19/10/2018sereno

20/10/2018sereno

21/10/2018variabile

19 ottobre 2018

Oderzo Motta

Bidoni per il porta a porta, ritiro agli ecosportelli

Non riaprirà il capannone in via Istria a Oderzo per la distribuzione dei bidoni. I ritardatari potranno ritirare il materiale agli uffici Savno

commenti |

Bidoni per il porta a porta, il ritiro agli ecosportelli

ODERZO - Porta a porta a Oderzo, consegnati i nuovi bidoni dei rifiuti.

Ma sono stati diversi i ritardatari che non hanno ritirato il materiale, quasi un terzo delle utenze.

La Savno, che per la consegna aveva utilizzato un capannone in via Istria, non riaprirà quegli spazi, troppo costosi per l’azienda.

E quindi i residenti dovranno rivolgersi a uno qualunque degli ecosportelli Savno per ritirare materiale.

Secondo Savno, il processo sarà accelerato una volta che saranno eliminate le campane dei rifiuti.

Come segnala la Tribuna, sono circa quattromila i cassonetti che attendono di essere ritirati dagli opitergini che non si sono recati nel capannone di via Istria nelle tre settimane preposte alla distribuzione.

Il servizio porta a porta inizia giovedì 1 marzo, eliminando progressivamente le campane dei rifiuti.

Vi sarà la novità del bidone blu adibito alla raccolta della plastica: quel giorno dovrà essere esposto col rifiuto umido.

Mercoledì 7 marzo sarà la volta del rifiuto secco, mentre giovedì 8 marzo con l’umido sarà ritirata la carta. Il verde sarà raccolto il 14 marzo.

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

immagine della news

16/05/2018

Oderzo, via le piazzole ecologiche

Le aree saranno dismesse dopo il passaggio alla raccolta rifiuti porta a porta. Nel frattempo stasera c'è Consiglio comunale

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.944

Anno XXXVII n° 18 / 18 ottobre 2018

UNA FAMIGLIA SPECIALE

La famiglia speciale di Susanna e Tarcisio, che hanno accolto in casa Lucio e Antonio, gemelli cerebrolesi, Linda, neonata disabile, Eleonora, Manuela e Marco, facendoli diventare loro figli. Nonostante ne avessero già quattro…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×