20/09/2018sereno

21/09/2018sereno

22/09/2018possibile temporale

20 settembre 2018

Cronaca

Bimba di 3 anni schiacciata e uccisa da un'auto davanti ai genitori. Gravissima anche la madre

commenti |

Una bambina di tre anni e mezzo è morta per le ferite riportate in un investimento nel quale è rimasta gravemente ferita la madre 42enne di Montecatini Terme (Pistoia). Il fatto è accaduto ieri sera,sabato, intorno alle 20,35, sulla strada statale Lucchese all'altezza dell'ex Zincheria Toscana a Santa Lucia di Uzzano (Pistoia).

 

Dalla prima ricostruzione dei fatti effettuata dai carabinieri della stazione di Pescia (Pt), una famiglia, composta da padre, madre e la bimba di tre anni e mezzo, si stava accingendo ad attraversare la strada per recarsi da conoscenti a cena. Il padre avrebbe attraversato per primo la strada in quel punto privo di strisce pedonali. La moglie e la figlia sono rimaste leggermente indietro ma un automobilista 72enne alla guida di un'auto Fiat Panda si è fermato per consentire loro di attraversare. In quel frangente e sopraggiunta un'auto Chevrolet Cruze, guidata da un 23enne, che, per cause in corso di accertamento, ha tamponato violentemente la Panda che, spinta in avanti, ha travolto madre e figlia.

 

La piccola di tre anni e mezzo è deceduta sul colpo; a nulla sono serviti i tentativi di rianimazione effettuati dall'equipaggio dell'automedica fatta intervenire dal 118. La madre è rimasta gravemente ferita nell'incidente ed è stata trasportata in codice rosso al pronto soccorso dell'ospedale San Jacopo di Pistoia e poco dopo è stata operata per varie lesioni interne e fratture riportate. La 42enne è ricoverata in prognosi riservata. Sono in corso ulteriori accertamenti da parte dei carabinieri della stazione di Pescia per ricostruire l'esatta dinamica del tragico incidente.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.942

Anno XXXVII n° 16 / 13 settembre 2018

NATI E ABBANDONATI

Abbandonare gli animali, in Italia, è un reato. Eppure qualcuno ogni giorno lo fa. La storia di Mister Frog e di chi si prende cura di lui e altri mille cani e gatti rimasti senza famiglia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×