22 ottobre 2019

Nord-Est

Bimba non vaccinata prende il tetano. E' in ospedale da tre mesi, dichiarata ora fuori pericolo ma la riabilitazione sarà lunga

commenti |

commenti |

E' fuori pericolo la bambina di 10 anni di Povegliano Veronese che aveva rischiato di morire dopo avere contratto il tetano perché non era vaccinata. Lo ha confermato all'Ansa il professor Paolo Biban, direttore della Pediatria a indirizzo critico dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona. "Le condizioni della paziente - ha spiegato - sono migliorate ed è stata stata dimessa dalla Terapia intensiva pediatrica e trasferita in un altro reparto, ma - come era già stato anticipato quando il caso è emerso - il decorso è ancora lungo".

La piccola paziente infatti è ancora assistita per la respirazione e proseguirà le cure e le terapie in un altro reparto: ha ancora problemi motori che dovranno essere superati con una lunga riabilitazione.

 

La bambina era stata ricoverata in gravissime condizioni alla metà dello scorso giugno in Terapia intensiva pediatrica dell'Ospedale della donna e del bambino di Verona dopo avere accusato i sintomi di infezione da tetano, contratta verosimilmente dopo una banale sbucciatura ad un ginocchio. La bimba non era stata sottoposta alla profilassi vaccinale obbligatoria.

"Una decisione - aveva spiegato il legale della famiglia, Thomas Cesaro - senza nessuna motivazione ideologica, ma per precauzione, in quanto in famiglia ci sarebbero stati dei casi di intolleranza ai vaccini". Il caso non era stato segnalato all'Ulss competente e all'amministrazione comunale perché la bambina frequenta una scuola elementare provata non parificata, sostenendo gli esami finali esterni. La Procura della Repubblica aveva aperto un fascicolo ipotizzando il reato di lesioni gravissime per le conseguenze della mancata vaccinazione; i genitori hanno un'altra figlia, più piccola, che a sua volta non risulta essere stata sottoposta alle vaccinazioni obbligatorie.

 

"Il tetano è una malattia molto pericolosa, che mette a rischio la vita - ha ribadito il dottor Biban -, questo è stato il primo caso di tetano che ha visto nei bambini, e così molti medici come me". "Parte in modo subdolo - ha aggiunto -, è una malattia sistemica che prende tutto il corpo". La profilassi vaccinale garantisce la copertura dall'infezione. "I vaccini sono fatti per questo" ha concluso il prof. Biban.

 

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×