24/10/2017sereno

25/10/2017velature sparse

26/10/2017sereno con veli

24 ottobre 2017

Montebelluna

Birreria al posto della fattoria per disabili coi soldi regionali, indagato europarlamentare

La vicenda di Ca' della Robinia

commenti |

NERVESA DELLA BATTAGLIA - La Procura di Treviso ha chiuso l'indagine, inviando gli atti al Gip, sulla vicenda di Ca' della Robinia, la società che doveva realizzare una fattoria sociale per disabili a Nervesa della Battaglia, con un finanziamento di 3,4 mln della Regione Veneto, e che in realtà si trasformò in una birreria.

 

La Pm Gabriella Cama ha formulato l'ipotesi di truffa e corruzione e tra i nove indagati - riferisce 'Il Corriere Veneto' - ci sono l'europarlamentare ed ex assessore regionale al Sociale Remo Sernagiotto, nonché Mario Modolo, ex dirigente veneto dei servizi sociali. Il progetto prevedeva la trasformazione di una ex discoteca con annesso complesso abitativo e parco in una fattoria sociale, dove ragazzi con disabilità avrebbero potuto inserirsi nel mondo del lavoro, producendo formaggio sotto l'insegna della società Ca' della Robinia, nome dato alla coop.

 

Secondo l'accusa, invece, il progetto non sarebbe mai decollato e il complesso - con tanto di insegna e relativa pubblicità legate ad altra società - sarebbe stato trasformato in birreria. La corruzione sarebbe legata al fatto che, al di là della destinazione d'uso, il progetto della Regione sarebbe stato sposato all'ultimo momento dalla coop, inseritasi nell'operazione grazie ai buoni uffici dell'ex assessore Sernagiotto, che - secondo l'accusa - avrebbe ricevuto per questo del denaro.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×