16/08/2017temporale e schiarite

17/08/2017quasi sereno

18/08/2017sereno

16 agosto 2017

Un libro su Luciano Cecchinel presentato a Conegliano

- Tags: luciano cecchinel, andrea zanzotto, resistenza, poesia, conegliano, tra le righe, liberia, presentazione, paolo steffan

Prima di una serie di iniziative dedicate alla poesia, alla libreria Tralerighe di Conegliano sabato verrà presentato il libro del giovane Paolo Steffan dedicato all’opera del poeta Luciano Cecchinel. Il saggio, frutto di una appassionata lettura, contiene cinque inediti dello scrittore di Revine...

commenti |

San Fior incontra il suo cittadino più illustre: un giovedì sera con Sebastiano Barozzi

Categoria: Spettacolo - Tags: sebastiano barozzi, san fior, presentazione, libro, paolo steffan, giuliano galletti, 15 dicembre

Questa nuova "Lettera al Nord-Est" ci arriva con 137 anni di ritardo: ma stavolta non è colpa del servizio postale. Il lungo poema di Sebastiano Barozzi - prete, poeta e patriota nato a San Fior nel 1804 - intitolato Cronaca del popolo durante la redenzione d'Italia era stato licenziato dal suo...

commenti |

Venezia: Caffi o cafoni?

[Mi onoro di ospitare un nuovo articolo di Paolo Steffan, instancabile flaneur veneziano...]

Venezia, 27 luglio 2016. Sono le quattro del pomeriggio e mi trovo sotto la loggia del museo Correr, in piazza San Marco, dov’è in corso una mostra di Ippolito Caffi (Belluno, 1809 - Lissa, 1866),...

commenti |

SALVIAMO PALAZZO PATERNOLLI!

Firenze-Gorizia distano quasi 400 km. Sono 8 ore di treno, o 3 giorni a piedi. Li ho percorsi come un pellegrinaggio, portando solo una copia della tesi di laurea di Michelstaedter. Sceso a Gorizia mi è subito tornata in mente Firenze, la meta che Carlo aveva preferito a Vienna dopo la maturità...

commenti |

Diario di un giovane scrittore

«Nessuno vi può consigliare e aiutare, nessuno. C’è una sola via. Penetrare in voi stesso. Ricercate la ragione che vi chiama a scrivere; esaminate s’essa estenda le sue radici nel più profondo luogo del vostro cuore, confessatevi se sareste costretto a morire, quando vi si negasse di scrivere»....

commenti |

Un incontro mancato

Rainer Maria Rilke ha avuto una vita intensa, piena di amori e di avventure. Celebre è la relazione amorosa con la filosofa Lou von Salomé, già amante di Nietzsche e dell’aforista Paul Rée. Un’altra è con la madre dei fratelli Klossowski, Pierre e Balthus, la pittrice polacca Baladine Klossowska....

commenti |

In margine ad alcune lettere di Emil Cioran

«Caro amico, eccoci dunque, entrambi, al bivio della vita». Con queste parole Cioran inizia la lettera del 23 settembre 1932 diretta all’amico d’infanzia Bucur Tincu. Entrambi studenti di filosofia, durante gli anni 1930-’34 si scambiano le famose dodici lettere che verranno pubblicate per la prima...

commenti |

Saviniani di tutto il mondo, unitevi

Quando mi chiedono di parlare di Ritorno all'ordine, osservo sul volto dei miei interlocutori sempre una strana espressione. La mera curiosità per la storia dell'arte è sempre accompagnata da altre emozioni: sdegno, per lo più, in chi si professa di sinistra; soddisfazione, invece, in coloro che si...

commenti |

Appunti per un tema su Giovanni Verga

[Il presente articolo è il corpo sostanziale, con qualche ritocco, di un mio saggio pubblicato nel vol.3b del manuale Letteratura.it uscito quest'anno per le edizioni scolastiche Bruno Mondadori]

L’illusione di cui stiamo assistendo alla necessaria fine – seppur recalcitrante – ha origine...

commenti |

PASOLINI VIVE! Per il quarantesimo della morte di P. P. P.

Ogni commemorazione appare sempre un po' menzognera, fasulla, in particolare quando autori come Pasolini diventano fenomeni popolari. I commenti alla vita e all'opera aumentano ogni giorno di più, non si contano i titoli pubblicati e non gli è stato risparmiato nemmeno il grande schermo. A Pasolini...

commenti |

L'interruzione di menzogna in Thomas Bernhard

«Dalla parte opposta». È questa l’ossessione costante del quindicenne Thomas Bernhard quando decide di non proseguire gli studi liceali, e di iniziare un apprendistato commerciale nel negozio di generi alimentari del quartiere di Scherzhauserfeld, l’anticamera dell’inferno della città di...

commenti |

La nostra coscienza si Levi. Rileggendo Primo Levi durante l’esodo.

[Articolo di Paolo Steffan per la rubrica "Lettere al Nord-Est"]
 

Questo è tempo di lampi senza tuono,

Questo è tempo di voci non intese,

Di sonni inquieti e di vigilie vane.

[...]

Noto, davanti alle nostre porte,

Il percuotere di passi ferrati.

(da Attesa, 2 gennaio 1949)

Ogni volta...

commenti |
Roberto Bolaño

Per Roberto Bolaño

Ho cercato di fare il più in fretta possibile. Sono uscito dalla libreria e ho raggiunto il primo computer disponibile, in biblioteca, ancora con l'eco delle parole è l'unico romanzo dopo anni che mi ha fatto andar a letto tardi e risvegliare presto, necessariamente. E ancora è un libro che calma i...

commenti |
Enrico Mreule

Il naufragio di Enrico Mreule

Enrico Mreule è stato un filosofo goriziano autodidatta, grecista e precettore, anche se la sua fama si deve maggiormente al viaggio compiuto in Patagonia, dove visse per quasi 13 anni. Partì nel novembre 1909, nello stesso periodo in cui il suo ex compagno dello Staatsgymnasium, Carlo...

commenti |
vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×