16/06/2019quasi sereno

17/06/2019quasi sereno

18/06/2019possibile temporale

16 giugno 2019

Vittorio Veneto

Bomba d'acqua nel vittoriese, famiglia si trova la strada sbarrata da una frana e rimane isolata

Pioggia e vento nella notte tra giovedì e venerdì hanno fatto franare fango, sassi e alberi sulla strada

Claudia Borsoi | commenti |

TARZO/FOLLINA - Pioggia e vento nella notte tra giovedì e venerdì hanno fatto franare fango, sassi e alberi sulla strada. Isolata una famiglia residente nel Comune di Vittorio Veneto, ma la cui abitazione si raggiunge da una strada che si trova in territorio comunale di Tarzo. In località Piai, al confine con San Lorenzo, ancora una volta c’è stato un risveglio amaro per i residenti.

 

Una famiglia, composta da 4 persone adulte, stamane si è trovata la strada sbarrata dalla colata di detriti. Subito hanno avvisato il Comune di Tarzo.

 

«Gli operai del Comune sono subito intervenuti – racconta il sindaco di Tarzo Vincenzo Sacchet – e per fortuna la situazione è meno grave di quanto potrebbe essere. Proprio grazie agli investimenti passati fatti dal Comune e ai lavori eseguiti dai Servizi forestali regionali per centinaia di migliaia di euro lo smottamento è stato limitato. E già in tarda mattinata la strada potrà essere riaperta».

 

Nel novembre 2012 i residenti della località Piai, all’epoca due famiglie, rimasero isolate per una ventina di giorni proprio per una frana che interessò la strada. «Qui il territorio è molto fragile – rileva Sacchet – e basta del fango e qualche albero sulla strada e non si passa più».

 

A Follina, il Comune è intervenuto lungo la strada per la località Col. «Per fortuna una frana di modeste dimensioni - testimonia il sindaco Mario Collet -. La strada è già stata ripulita e abbiamo anche messo in sicurezza lo smottamento».

 



Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×