15 luglio 2019

Vittorio Veneto

C'è la data decisiva per l'ex Carnielli, ma è già scontro politico

Fissato l'incontro con il giudice delegato per far luce sulle competenze delle bonifiche

Roberto Silvestrin | commenti |

VITTORIO VENETO - Giovedì 13 dicembre sarà una data decisiva per la questione ex Carnielli. Alle 15, al Tribunale di Treviso, ci sarà infatti l’incontro con il giudice delegato per fare il punto della situazione sulle bonifiche e per stabilire a chi competano.

 

Era stato il consigliere dem Graziano Carnelos a presentare un emendamento alla mozione sull’ex Carnielli approvata il 12 novembre scorso: si dava così incarico al sindaco Roberto Tonon di chiedere un incontro con il giudice fallimentare delegato per capire le possibili procedure sulla bonifica del sito.

 

“Ho provveduto quindi a chiedere subito al curatore fallimentare un incontro presso il giudice delegato il quale molto gentilmente ha fissato un incontro per giovedì 13 Dicembre ore 15 presso il Tribunale di Treviso”, scrive sul proprio profilo Facebook il primo cittadino.

 

Un incontro a cui sono invitati anche i consiglieri membri della commissione ex Carnielli, sia di maggioranza che di minoranza. Per le opposizioni i consiglieri chiamati in causa sono Paolo Santantonio (Forza Italia) e Matteo Saracino (Partecipare Vittorio). Le minoranze avevano votato contro la mozione che chiede l’incontro, passata con i voti della maggioranza e del consigliere del gruppo misto Adriano Botteon.

 

E’ stato il capogruppo Pd Marco Dus a lanciare la stoccata politica: “Chissà se i consiglieri di minoranza che hanno votato contro l’emendamento Carnelos ora verranno dal giudice oppure continueranno con le loro convinzioni a urlare dalla rupe – ha scritto via Facebook -. Come neo-componente della Commissione ex-Carnielli mi auguro che il giudice ci possa dare istruzioni per stabilire finalmente la competenza delle due bonifiche e per stabilire chi debba rimuovere l’amianto e procedere con la bonifica del cromo”.

 

“Caro Marco, io purtroppo ho un turno di pomeriggio in ospedale e cercherò di cambiarlo, ma come sai benissimo non sarà facile, perché la sanità ha un sistema di turnazione complesso atto a garantire un servizio sulle 24 ore – gli ha risposto Saracino -. Quindi trovo offensive le tue illazioni sui consiglieri che non saranno presenti, per motivazioni di lavoro”.

 

Gli ha fatto eco il consigliere leghista Gianluca Posocco: “Un comunicato di basso livello politico, specialmente quando si rivolge ai consiglieri di minoranza presenti in commissione. Ricordo a Dus che i consiglieri Saracino e Santantonio hanno un lavoro di alta professionalità e impegno. E penso che, se eventualmente alle 15 di un giovedì pomeriggio non potranno essere presenti, sia anche perché, forse, il loro lavoro non glielo potrà permettere”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×