21/05/2018velature sparse

22/05/2018temporale e schiarite

23/05/2018possibile temporale

21 maggio 2018

Mogliano

"C'è una bomba in tribunale": condannato

Alla sbarra un 50enne di Zero Branco che piazzò una finta bomba nei bagni del palazzo di giustizia di Treviso

commenti |

Tribunale Treviso

ZERO BRANCO – Falso allarme bomba in tribunale: 50enne di Zero Branco condannato a 5 mesi per procurato allarme.

I fatti risalgono all’11 giugno 2014 quando T.P., residente Zero Branco, s’inventò un allarme bomba in tribunale a Treviso.

Piazzò infatti una valigetta con alcuni cavi elettrici di diversi colori sporgenti dalla chiusura nei bagni del secondo piano del palazzo del tribunale.

Sembrava proprio una valigetta-bomba: poi fece la più classica delle telefonate anonime: "C’è una bomba nei bagni del tribunale".

Il tribunale venne evacuato e accorsero anche gli artificieri, che però verificarono come si trattasse di una valigetta innocua.

Gli inquirenti risalirono al 50enne grazie alle immagini della videosorveglianza interna. L’uomo non voleva che si celebrasse il processo a suo carico per debiti. Avrebbe voluto salvare così la sua abitazione dal pignoramento.

 

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.936

Anno XXXVII n° 10 / 24 maggio 2018

VI RACCONTO UNA FAVOLA. LA MIA

La strada verso Iasi. Abbandonata alla nascita in Romania, Georgiana viene adottata a 7 anni da un imprenditore di Vittorio Veneto e dalla moglie. Poi il padre muore, e lei parte alla ricerca delle sue origini…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×