25/09/2017quasi sereno

26/09/2017quasi sereno

27/09/2017quasi sereno

25 settembre 2017

Treviso

Ca’ Foncello rinnovato, polemiche sulla viabilità

Manildo: “Parlare di gioco al rialzo tra enti non ha senso”

commenti |

TREVISO - Non sono mancate le polemiche in questi giorni per la viabilità inerente il nuovo progetto per l'Ospedale Ca' Foncello. Il sindaco di Treviso Giovanni Manildo cerca di gettare acqua sul fuoco. "La viabilità rappresenta uno degli aspetti fondamentali del progetto Ca’ Foncello rinnovato – dichiara Manildo - Credo, e lo credo da tempo che, al di là delle competenze dirette, sia necessario che tutti i soggetti coinvolti si interessino e abbiano a cuore la questione. Mi sorprendono quindi i toni e le polemiche di questi giorni: abbiamo solo ribadito – sottolinea - una questione già evidenziata che riguarda e interessa il bene di Treviso, del territorio, dei nostri cittadini e in forma più ampia tutti coloro che utilizzeranno questa struttura".

 

"Parlare di gioco al rialzo tra enti non ha senso: presuppone una contrapposizione che non è mai esistita e non deve esistere se l’interesse, così come sono certo che lo sia,  è il bene comune. In più occasioni la mia amministrazione si è fatta portavoce della necessità di vigilare da un lato sulla correttezza del project e dall’altro sulla questione della viabilità. Ho accolto certamente con piacere – fa sapere Manildo - le misure assunte per contenere e gestire l’impatto del traffico come il mantenimento del distretto in centro, lo stanziamento di 100mila euro per la viabilità, oltre alla pista ciclabile.

 

Tuttavia già nell’incontro del 16 giugno 2014 con il Presidente Zaia e poi nel corso dell’audizione in commissione sanità in Regione il 17 luglio e infine nella lettera di sollecito del 4 dicembre, sempre del 2014, auspicavo la concertazione di tutti gli enti coinvolti per l’adozione di misure che facessero fronte anche alle problematiche derivanti dalla grande viabilità. Sul punto avevo comunicato al Governatore anche la disponibilità da parte dei comuni di Casier, Preganziol e Silea a costituire un gruppo di lavoro, condiviso anche dall’allora direttore Roberti, per affrontare la questione mobilità e viabilità intorno all’ospedale Ca’ Foncello. Non avendo ricevuto alcuna risposta allora – chiude il sindaco -  immagino che l’apertura del direttore Benazzi faccia seguito a quell’impegno”. 

 

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.920

Anno XXXVI n° 16 / 14 settembre 2017

NO. AL CANSIGLIO PRIVATO

Ecologisti in sciopero della fame contro le delibere regionali. La vendita dell’ex hotel San Marco, a loro giudizio, potrebbe de-statalizzare l’altopiano e la foresta. Un pericolo, per il territorio. E per la gente

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×